Obiettivo Putignano, la Darwin Tech Mascalucia cerca punti pesanti in terra pugliese

E’ iniziata lunedì sera l’impegnativa settimana di allenamenti che porterà la Darwin Tech del patron Dario Zappalà a chiudere la stagione regolare sul campo della Pallamano Putignano nella settimana giornata della serie A2 nazionale. Una gara che solo sulla carta potrebbe sembrare agevole ma che certamente rappresenterà un ostacolo impegnativo da superare anche se, i mascaluciesi visti nelle ultime giornate, hanno mostrato una eccellente condizione fisico-tecnica. In ogni modo per uscire imbattuti da Putignano ci vorrà la Darwin Tech delle ultime giornate capace di ottenere punti contro formazioni più quotate come Cus Palermo, Teramo e Noci, riuscendo a giocare ad armi pari anche contro la corazzata Albatro Siracusa. In terra pugliese il team allenato dal duo Cardaci-Mineo è chiamato a conquistare punti pesanti per una classifica corta che, a parte il primo posto solitario dell’Albatro e l’ultimo proprio del Putignano, vede tutte le altre squadre distanziate di pochi punti e quindi in condizione di poter risalire nella zona d’avanguardia della classifica o precipitare nella zona calda. Dopo questo turno si sancirà la classifica parziale che porterà alla successiva ‘fase a orologio’ nella quale le prime quattro classificate avranno il vantaggio di giocare 4 gare in casa e 3 in trasferta, mentre dalla quinta all’ottava posizione le gare in casa saranno 3 e quelle da giocare in trasferta 4. Al termine della seconda fase le prime due approderanno alla “Final8” per la promozione in serie A1 mentre l’ultima in graduatoria retrocederà in serie B regionale. Ma tornando alla gara di sabato sera a Putignano ecco il commento del presidente Sergio Pagano: “lo staff tecnico insieme ai ragazzi sta preparando il match con la solita attenzione conoscendo bene le difficoltà ambientali che andremo ad affrontare ma anche consapevoli di poter centrare un risultato positivo che andrebbe a migliorare il nostro piazzamento. In questa stagione – continua Pagano (nella foto) – la scelta di affidarci ai nostri giovani, rinunciando ad atleti di assoluto valore, ci ha penalizzati soprattutto nelle prima parte della stagione, ma già dal girone di ritorno il gruppo ha preso consapevolezza dei propri mezzi e le prestazioni sono migliorate notevolmente. A Putignano andiamo per provare a vincere e siamo abbastanza fiduciosi che giocando la nostra pallamano possiamo riuscirci”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi