Opicina cede all’Oderzo

Fine settimana dal sapore dolce in casa Alabarda Onoranze Funebri Opicina, sconfitta dalla seconda della classe Oderzo (28-31) ma alla fine dei giochi matematicamente salva con tre turni d’anticipo, complice il pesante stop della diretta concorrente Rovereto sul campo dell’Emmeti Mestrino. Al PalaCova scattare meglio dai blocchi è l’Oderzo (1-3 al minuto 4′). L’Alabarda reagisce emotivamente, bloccando sul nascere il primo tentativo di fuga dei veneti. Tre reti consecutive di Sirotic permettono ai gialloneri di passare a condurre sul 5-4. Passano 120 secondi ed anche l’Opicina  imprime la prima accelerata (8-6 il parziale). Al quarto d’ora Alabarda avanti per 11-9 (sugli scudi Leone  con una sontuosa prima frazione da 6 reti di fatturato) regalano per la prima volta ai padroni di casa un vantaggio di tre lunghezze (14-11). Al minuto 25 l’Alabarda tocca il suo massimo vantaggio: Fritegotto porta infatti i suoi sul 17-13. In chiusura di prima frazione l’Oderzo riesce però a dimezzare le distanze, grazie ai centri di Marcuzzo e Paladin (18-16 all’intervallo). Nella ripresa il copione cambia però drasticamente. L’Alabarda riesce a difendere il vantaggio sino al minuto 35 (20-20 il parziale), poi gli ospiti con un autoritario parziale di 6-1 passano a condurre sul 21-26 (minuto 44′). Marchionni e compagni con orgoglio e forza d’animo provano a rimettersi in carreggiata. Due reti in rapida successione di Fritegotto portano l’Alabarda sotto di tre lunghezze (23-26), ma l’Oderzo con l’ala sinistra Antonini (due gol ed un rigore procurato) riesce a respingere l’azione dei gialloneri. L’ultimo tentativo disperato di rimonta di marca opicinese arriva nelle ultimissime battute di gioco, con Leone (alla fine top scorer con 9 centri) e Fritegotto (secondo miglior marcatore giallonero con 7 realizzazioni) lucidi nel riportare l’Alabarda nuovamente a contatto; 27-29 il parziale al 57’30”. Le reti nel finale di Mazzariol e Paladin mettono però il sigillo sul terzo successo stagionale dell’Oderzo nei confronti della Pallamano Opicina.

 

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – PALLAMANO ODERZO 28-31 (p.t. 18-16)

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Benvenuti, Glavina, Gaggero 2, Rongione, Perini, Marchionni, Ansaloni 1, Ciriello, Fritegotto 7, De Sanctis, Leone 9, Sirotic 5, Marcimiak 1, Varesano 3. All. Laurini

PALLAMANO ODERZO: El Kiret, Milovanovic, Marcuzzo Alex, Ongaro 1, Hadzimujic 4, Marcuzzo Manuel 7, Mazzariol 5, Paladin M. 11, Segat, Antonini, Bufardeci A., Parro 1. All. Bufardeci

ARBITRI: Di Dio – Cipriani

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi