Orlando Haenna super: batte la capolista Lanzara e continua il momento positivo.

Enna – E’ finita con il caloroso applauso del pubblico alle due squadre che ieri sera hanno dato vita ad un match spettacolare e combattuto che ha visto la vittoria degli ennesi per 31 a 30.
Un successo voluto fortemente da capitan Danilo Guarasci e compagni che sono riusciti a gettare il cuore oltre l’ostacolo, infliggendo il primo stop stagionale alla capolista indiscussa della serie A2 Lanzara (Salerno).
Il “sette” campano anche a Enna ha dimostrato di meritare la leadership del girone, forte di un primato inattaccabile che vanta anche l’attacco più prolifico e la difesa meno battuta.
Ma ieri sera la differenza in campo non si è vista e dopo le positive prestazioni contro Ragusa e Cus Palermo, ecco arrivare altri punti pesanti contro la corazzata salernitana allenata dal croato Manojlovic (vecchia conoscenza della pallamano ennese).
Ma vediamo l’andamento della gara che è partita subito in salita per gli ennesi costretti a rinunciare all’apporto di Daniel Serravalle (tra i migliori in assoluto nel turno precedente ndr.) per un problema muscolare. Ospiti avanti nel punteggio anche di cinque lunghezze con il portiere Gonzales in grado di parare diverse conclusioni ravvicinate dei padroni di casa e i due ex ennesi Munda e Florio a realizzare goal importanti da tutte le posizioni.
Di contro il team del duo Cardaci-Filiciotto si affida alle parate di uno strepitoso Seby Coppola e alle reti del sempre più convincente Cristian Guggino per rimanere aggrappato al match. Al riposo ancora in svantaggio di quattro reti (13 a 17 il parziale), la svolta si registra nel secondo tempo grazie ad un ritrovato e generoso Nikita Savcenco che serve assist deliziosi e realizza reti pesanti, così come il solito Moreno Caruso, Nunzio Russo e Matteo Contino che ricuciono il gap e al 38′ la situazione è gia in perfetta parità (19-19). Da quel momento in poi è un crescendo dei ragazzi ennesi che trascinati dalle parate di Coppola trovano un Samuel Nasca in grande spolvero con la gara che a poco meno di 9′ dal termine sembra archiviata con l’Orlando Haenna in vantaggio per 28 a 23.
Match chiuso? Nemmeno per idea poichè i salernitani si fanno ancora sotto e goal dopo goal trascinati da Mendo e Bellini si ritrovano addirittura in vantaggio con un “gollazzo” in doppio appoggio di Munda a due minuti dalla fine 29-30. Ultimo time-out ennese ed ecco arrivare in rapida successione l’uno-due ancora di Nasca e Savcenco che danno il vantaggio definitivo ai padroni di casa.
L’ultimo attacco salernitano vede l’ennesimo intervento di Coppola che regala la vittoria ai gialloverdi tra il tripudio generale.
“E’ stata una gara e una vittoria che ricorderemo a lungo – evidenzia il vice presidente ennese Luigi Savoca – i nostri ragazzi hanno giocato alla grandissima supplendo con il cuore alla differenza tecnica che oggi non si è vista affatto.
Una vittoria dedicata ai nostri tifosi che sono tornati a riempire le tribune del palazzetto e che invitiamo a seguirci anche nei prossimi impegni”. Contento e visibilmente emozionato a fine gara anche il tecnico ennese Salvo Cardaci che aggiunge: “partita straordinaria da parte di tutti e non credo sia giusto fare una classifica di merito perchè anche chi non ha giocato, o gioca con minutaggio ridotto, è fondamentale per la crescita di questa squadra che anche questa volta ha dimostrato di avere qualità tecniche e forza mentale per sovvertire i pronostici e regalarsi serate indimenticabili come quella di stasera”.