Pallamano Carpi: la parola al tecnico di Under 15 ed under 17, Tarcisio Venturi

Trè esperienze….trè storie diverse.
Casalgrande dal nulla nel 1981 abbiamo fondato la società che poi è arrivata con entrambe le squadre maschili e femminili ai vertici della pallamano.
Rubiera la squadra “veleggiava”con ottimi risultati nella serie A1,lì ho potuto collaborare con i migliori tecnici.
E poi Carpi …il ritorno alle origini,la possibilità di ritrovare i vecchi amici “targati” Gottardo Ruffoni. Li ho avuto la possibilità grazie all’amico Emilio Bonfiglioli di riorganizzare il settore giovanile.Si,sono orgoglioso di allenare a Carpi. Ho trovato nella vecchia società gli amici.Ho trovato ragazzi disposti a fare sacrifici , desiderosi di imparare e mettersi in gioco e genitori molto disponibili a collaborare.
Ti sei dedicato nella tua cariera esclusivamente al settore giovanile.Perchè non ti sei mai confrontato in campionati di A1 e A2?
È inesatto.Anni 80 prima esperienza con la serie A maschile a Rubiera.Stagione che si concluse purtroppo con una deludente retrocessione.
Poi in seguito con la Pallamano Casalgrande segui la seri C e la seri B maschile e negli anni 2000 la serie A2 femminile con cui vincemmo una splendida coppa Italia Nazionale.
Comunque fondamentalmente io vengo dalla scuola e non mi sento un allenatore.Credo di essere un discreto educatore e per questo motivo prediligo lavorare con i giovani.In questi anni ho ricevuto molte soddisfazioni.
Quando sei arrivato a Carpi il settore giovanile era un po’ allo sbando.Ora siamo tra le società che possono vantare un settore giovanile di tutto rispetto.Dove secondo tè si può ancora migliorare?
Si,siamo riusciti nonostante le tante difficoltà a creare un buon settore giovanile.Credo che sarebbe opportuno aumentare la nostra presenza nelle scuole (elementari e medie) e naturalmente avere gli spazi per potere accoglierli.
Che rapporto hai con i tuoi atleti?C’è qualc’osa che ti rende orgoglioso di allenarli?
In questi anni abbiamo raggiunto un ottimo rapporto interpersonale con la maggior parte di loro.Ho trovato ragazzi educati,rispettosi,con tanta voglia di fare e con un cuore grande.
Di tutti i risultati positivi a livello Regionale e Nazionale conseguiti in questi cinque anni,quali ricordi con più entusiasmo?
Difficile trovare un episodio in particolare.Tanti sono stati i momenti difficili ma anche quelli meravigliosamente belli.
Ne ricordo tre in particolare!
La semifinale ai Campionati Italiani Under 14 nel 2017.Vittoria ai supplementari contro Casalgrande. Che spettacolo e che grinta !!!!
Poi la semifinale sempre ai Campionati Italiani Under 15 della scorsa stagione.
Partita persa di un goal contro Teramo.Nonostante tutto quello successo in campo (sembrava una partita di Rugby)ho visto i ragazzi lottare fino alla fine come dei leoni anche se feriti.
La terza è la bellissima vittoria anche se inaspettata al torneo da noi organizzato a Gennaio.
Finale giocata ad altissimo livello con tanta voglia,grinta e determinazione.BRAVI RAGAZZI !
error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi