PALLAMANO MONTEPRANDONE, GLI UNDER 14 ALLA PARTILLE CUP

Monteprandone, le Marche, l’Italia. Tre bandiere da sventolare con orgoglio per l’HC Monteprandone, che dal 1° al 6 luglio parteciperà alla Partille Cup, il torneo di pallamano più grande del mondo, capace di richiamare dal 1970 oltre 20mila iscritti.

Per la società dei fratelli Romandini si tratta della seconda partecipazione, dopo l’eliminazione agli ottavi dell’anno scorso. Stavolta l’Under 14 allenata da coach Andrea Vultaggio avrà l’onore di sfilare alla cerimonia di apertura in programma la sera del 2 luglio al parco Liseberg di Göteborg, da portabandiera azzurra, in qualità di unica squadra di club italiana dell’edizione numero 50 del torneo svedese (l’altro Azzurro sarà quello della Nazionale maschile EOC).

“La pallamano nella provincia di Ascoli Piceno è nata negli anni Settanta a Monteprandone, nel campetto di terra dietro l’Hotel San Giacomo. Da sempre è il primo sport della nostra città. Uno sport rinato 15 anni fa grazie a Roberto e Pierpaolo Romandini, quando la loro è stata la prima società a rimettere piede nel palazzetto di via Colle Gioioso. Ebbene, adesso l’HC torna a giocare nella patria della pallamano. Tengo particolarmente a voi: ricordatevi di rispettare gli avversari, di divertirvi e ci auguriamo che riportiate a casa un bel risultato” ha detto il sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi, nel tardo pomeriggio di martedì, prima della cerimonia di consegna della bandiera cittadina all’HC davanti a dirigenti, giovani atleti e genitori, in un’aula consiliare particolarmente affollata.

Così il presidente Roberto Romandini: “Sono agitato. La paura dovrà accompagnare anche i nostri ragazzi: li aiuterà a sbagliare meno. Un grazie a coach Vultaggio e soprattutto ai genitori per la disponibilità”. A ruota il vicepresidente, nonché delegato regionale FIGH Marche, Pierpaolo Romandini, che volerà a Göteborg il 1° luglio alle 11.30 dall’aeroporto di Fiumicino (scalo a Stoccolma e arrivo alle 18.40) insieme ai dirigenti Raffaele Salladini e Paride Bisirri: “Ci apprestiamo a vivere 15 giorni di fuoco con l’Under 14, visto che dal 9 luglio, quindi due giorni dopo il rientro in Italia, ci regaleremo anche l’Interamnia World Cup di Teramo. Ringrazio in particolare la dirigente Sonia Romandini: si è spesa molto in questo periodo” ha concluso il numero due blu, per poi unirsi al brindisi con il sindaco Loggi.

Subito prima il pensiero rivolto ai ragazzi dell’HC firmato dal consigliere con delega allo sport, Marco Ciabattoni: “Un’esperienza di respiro mondiale, preziosa dal punto di vista educativo, che vi farà crescere e che ricorderete per sempre”. Quindi l’intervento dell’assessore al patrimonio con delega agli impianti sportivi,Christian Ficcadenti: “Dovete essere orgogliosi di una società che fa tanto per voi”.

E in Svezia l’HC Monteprandone è atteso da un’edizione ricchissima della 50esima Partille Cup: 48 Paesi rappresentati, 1.385 formazioni (spalmate su 25 categorie), 80 campi di gioco. Novanta, invece, le squadre U14. E 15 i gironi, con l’HC Monteprandone inserito nel gruppo 12.

La prima fase scatterà il 2 luglio: blu in campo alle 9.40 contro i tedeschi della SG Wehrheim/Obernhain. Il giorno successivo doppio impegno contro altrettante rivali svedesi: alle 9.05 contro l’IK Sävehof 3 e alle 10.50 contro l’RP IF. Il 4 luglio alle 8.30 il match coi finlandesi del Fylkir 2 e alle 10.50 la sfida contro i norvegesi del Nordstrand IF.

Formula immutata: le prime tre di ogni girone accederanno aiPlayoff A, mentre le ultime tre ai Playoff B.

L’HC Monteprandone sarà di nuovo in Italia, a Fiumicino, il 7 luglio alle 19.15.

Di seguito i 16 ragazzi (e i rispettivi numeri di maglia) che parteciperanno alla Partille Cup: Lorenzo Capocasa 1, Kevin Cammisa 2, Matteo Vagnoni 4, Mirko Salladini 5, Lorenzo Petroni 7, Wasim Khouaja 8, Marco Di Girolamo 9, Moreno Salladini 13, Daniele D’Andrea 18, Alessandro Tritto 19, Riccardo Simonetti 23, Giulio Pompei 30, Morgan Caucci 44, Davide Evangelista 46, Maria Emmanuel De Angelis 58, Francesko Cela 99.