Pari prezioso per la Orlando Pallamano Haenna sul campo del Cus Palermo. Cardaci: “Pareggio voluto e meritato”.

Palermo – Un pareggio prezioso fortemente voluto e meritato per la Orlando Haenna che nel quarto turno di ritorno del campionato nazionale di serie A2 maschile è stata capace di uscire imbattuta dall’infuocato pala Cus di Palermo.
Un match tiratissimo ma molto corretto e ben diretto dai napoletani Cardone e Cardone che ha divertito il numerosissimo pubblico accorso nell’impianto sportivo palermitano.
Un derby siciliano che non ha tradito le attese, dunque, con i padroni di casa (attuale seconda forza del campionato) che soprattutto nel primo tempo hanno dato l’impressione di poter staccare Caruso, Contino, Pisano, Guggino, Vasapollo, Avram, Calzetta e soci in svantaggio anche di quattro lunghezze, ma mai realmente capaci di operare il break decisivo.
Al riposo gli ennesi erano sotto di una sola lunghezza (13-12) e stesso tema si è registrato nella ripresa con la gara che è stata sempre sul filo dell’equilibrio con i palermitani trascinati dal solito Aragona e dal talento di Pola (15 reti in due) e gli ennesi in piena partita grazie alle reti del duo formato da Daniel Serravalle e Nikita Savcenco (nelle foto) in grado di perforare la difesa rosanero da tutte le posizioni. Nel momento topico del match è salito in cattedra il portiere ennese Sebastiano Coppola autore di alcuni interventi strepitosi che hanno dato verve ai ragazzi di mister Cardaci capaci di impattare definitivamente a 21″ dal fischio di chiusura.
Tante le note positive del match come il rientro, dopo due mesi di assenza, di Samuel Nasca decisivo nel finale, così come il capitano dell’Orlando Danilo Guarasci che, seppur a mezzo servizio, è entrato in campo con notevole determinazione nella ripresa per sostituire l’esperto Nunzio Russo costretto ad uscire anzitempo dal terreno di gioco per un problema al ginocchio.
Soddisfazione ma anche un pizzico di rammarico nelle parole di coach Salvo Cardaci che a fine gara evidenziava: “assolutamente nulla da rimproverare ai nostri giocatori che hanno mostrato una bella pallamano al cospetto di avversari forti e in un campo dove ha preso punti solo l’imbattuta capolista Lanzara.
L’unico rammarico è legato al primo parziale giocato a “corrente alternata” avendo fallito diverse occasioni sottoporta e con alcuni errori in ripartenza che normalmente non commettiamo.

In ogni caso sono molto soddisfatto della prestazione in generale e andiamo avanti di giornata in giornata con l’unico ambizioso obiettivo di far maturare i nostri under che stanno migliorando tecnicamente e tatticamente e quindi siamo tutti fiduciosi per un futuro da protagonisti”.