Parma, Fanti: “Girone A? Sono curioso”

Il prossimo campionato di A2 maschile sarà particolare per tante formazioni, sia per chi ha raggiunto questa categoria da un gradino più basso sia per chi si ritroverà in un girone diverso rispetto alla stagione precedente. Quest’ultimo è il caso del Parma, passato dal girone C al girone A per motivi organizzativi della Federazione, che non vivrà nel prossimo campionato i classici derby emiliani ma sarà in compagnia di tante formazioni mai sfidate prima come  Cassano Magnago, Crenna, Leno, Spezia, Città Giardino, Povegliano, Verdeazzurro e Molteno. Il girone A, dunque, ai nastri di partenza presenterà le novità Leno e Spezia, neopromosse, ed il trio di compagini provenienti da altri raggruppamenti: Parma e Verdeazzurro dal girone C ed il Povegliano dal girone B. Per il presidente degli emiliani, Francesco Fanti, l’aver aderito alla proposta di “trasloco” è tuttora una scelta giusta: “Ci troveremo a giocare contro squadre mai affrontate prima e questo rende il tutto più entusiasmante. Ci saranno tante incognite – prosegue – ma per noi sarà una sfida in più. Fronteggeremo altre realtà ed avremo modo di misurarci partita dopo partita. Sulla carta vedo Crenna, Cassano, Molteno ed anche Povegliano lottare per la zona alta con tutto il resto a seguire, per noi non è cambiato molto a livello geografico perché le trasferte non saranno lunghissime eccezion fatta per quella in Sardegna. Paradossalmente avremmo impiegato più tempo nei viaggi restando nel girone C”. Parlando di campo, la squadra continua la sua preparazione con l’obiettivo di arrivare al 22 Ottobre prossimo in maniera ottimale: l’esordio in campionato sarà contro il Cassano Magnago, tra le mura amiche, alle ore 18.30. “I ragazzi stanno lavorando benissimo – afferma il presidente Fanti – I tornei amichevoli ci stanno dando ottimi segnali nonostante i risultati non siano positivi, credo che sia normale a questo punto del lavoro. I carichi sono notevoli e l’obiettivo è di arrivare preparati alla sfida contro il Cassano, manca più di un mese perciò abbiamo ancora tempo. Il nostro obiettivo è di ben figurare, vogliamo vincerle tutte in casa per dare gioia ai nostri tifosi. Mercato? Non arriveranno grandi nomi, la nostra filosofia è quella di proseguire su una strada che prevede tanti ragazzi da far crescere e maturare, l’aver inserito due ragazzi U20 nel roster, arrivati dal Ravarino, rende più chiara l’idea societaria. Siamo contenti così”.