POKERISSIMO HC BANCA POPOLARE DI FONDI

Cinque su cinque per l’HC Banca Popolare di Fondi che doma il quotato Genea Lanzara e vola sempre più in testa alla classifica del girone C della Serie A2 maschile.

Una buona prova corale della squadra rossoblù (per l’occasione in casacca bianca), con il collettivo che cresce consapevolmente, giocando bene anche in fase difensiva. Dieci giocatori a referto, con una buona distribuzione delle marcature, è un buon viatico per questa seconda parte del campionato, prima della sosta di Natale.

Il vero equilibrio nella gara, in realtà, durava solo 3′, ossia la consueta fase di studio (2-2). Dopodiché i fondani iniziavano a prendere ritmo, a difendere meglio e, con un largo parziale di 11-3, davano un primo scossone alla gara (13-5 al 21°). La formazione salernitana non si scomponeva e, complice anche qualche errore di troppo dei padroni di casa, si rifaceva sotto sino al -4 (19-15 a fine primo tempo).

Il secondo tempo si apriva sulla falsariga del primo: HC Banca Popolare di Fondi sempre in controllo sul +5/6. A metà tempo arrivava l’allungo definitivo di D’Ettorre e compagni, che concludevano la gara con dieci reti di scarto (35-25).

In casa rossoblù c’era anche ampio spazio per i più giovani con un importante minutaggio per Livoli, Speranza e Rotunno, ma anche Di Fazio e Panza che si facevano trovare pronti. Questo, insieme all’ottima prova del portiere Antogiovanni (autore di ottime parate, tra cui due rigori all’ex di turno Vulić), fa ben sperare per il prosieguo della stagione e per i prossimi anni.

Queste le parole di mister De Santis a fine gara: “Abbiamo fatto una buona gara, giocando molto bene per 45’. Ci siamo rilassati gli ultimi 10’ del primo tempo e questo non deve assolutamente accadere. Il Lanzara ha fatto una buona gara e ci ha messo in difficoltà in alcuni frangenti e per questo mi è piaciuto lo spirito messo in campo dai ragazzi che, giocando da squadra, hanno superato le difficoltà della partita e recuperato bene. Dobbiamo crescere ancora nella gestione di alcune fasi. I ragazzi sanno bene quello che ci aspetta ogni partita e sanno anche che non devono guardare la classifica ma giocare una partita alla volta per crescere. Sabato andremo in un campo difficile contro un avversario importante per qualità e blasone e, per questo, non sarà assolutamente facile”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi