PRESSANO OPACO E SCONFITTO: A FASANO E’ 21 – 19

Si interrompe sul campo dei Campioni d’Italia della Junior Fasano la striscia positiva della Pallamano Pressano CR Lavis, uscita sconfitta e malconcia dalla Palestra Zizzi pugliese col punteggio di 21-19. Per Giongo e compagni è la prima battuta d’arresto dallo scorso 6 dicembre, a testimonianza di un lungo periodo positivo che comincia però a presentare il conto, anche se Pressano continua a mantenere il secondo posto in classifica. Che sarebbe stata una partita a dir poco durissima per i gialloneri era nell’aria: un Fasano in grande ripresa e chiamato alla vittoria per lottare verso l’accesso ai PlayOff non ha infatti fatto sconti al team trentino, vendicando così le due vittorie giallonere ottenute contro i biancazzurri nei mesi passati.

Partita sottotono e negativa da ogni punto di vista per la truppa guidata da Alain Fadanelli: all’assenza di mister Dumnic si aggiungono le condizioni precarie di Dallago, Dedovic ed Argentin che limitano le soluzioni sul campo ma in avvio di gara i gialloneri risultano più prestanti. Un contropiede di Di Maggio fissa il punteggio sull’1-3 dopo lunghi minuti di battaglia ed errori. La tegola arriva con un colpo al volto a Bolognani che viene messo fuori causa per una buona mezz’ora ed in attacco Pressano deve arrangiarsi come può. La fase offensiva trentina infatti è impacciata e i numerosi palloni persi garantiscono a Fasano il ribaltamento della partita: 8-4 per i pugliesi quando mancano 10’ alla fine del primo tempo. Una situazione difficile per Pressano che sventa il possibile 9-4 due volte e ricuce lo strappo, restando in partita con le soluzioni di Dallago: negli ultimi minuti della prima frazione un’altra flessione riporta però avanti Fasano che colpisce con Knezevic ed alla prima sirena lo score dice 10-8. In avvio di secondo tempo si vede il miglior Pressano della partita: la difesa si chiude e la vena di D’Antino in attacco buca Fovio, riportando avanti i trentini 10-11. Pressano sembra poter prendere il ritmo ma la difesa ricomincia a sbavare e Fasano torna prepotentemente in vantaggio, complici i cinque palloni persi malamente in attacco.

I gialloneri buttano così al vento un’ottima chance e ne risentono psicologicamente ma non mollano la partita e restano ad 1 rete di divario, fallendo 3 volte il possibile pareggio. Col passare dei minuti la stanchezza ed il nervosismo hanno la meglio: Pressano si stacca nuovamente nel punteggio, Fasano a 9’ dalla fine torna a condurre di 2 reti, score pesante in una gara povera di segnature. Le proteste poi lasciano i gialloneri in inferiorità per tutti gli ultimi 6’ di gioco e Fasano ha vita facile nel difendere il punteggio acquisito fin sul 21-19.

Fasano – Pressano 21-19 (p.t. 10-8)
Fasano: Corcione, De Santis, Angiolini 2, Bronzo 6, Palmisano, Radovcic 1, Messina, Fovio, Bargelli, Knezevic 5, Pugliese, Vinci, Gallo, Donoso 4, Venturi 3. All. Ancona
Pressano: Facchinelli, Dallago 6, Chistè, Moser M., Bolognani, Dedovic 2, D’Antino 5, Di Maggio 3, Giongo 1, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin, Folgheraiter, Moser N. 1. All. Fadanelli
Arbitri: Di Domenico – Fornasier