Prosegue la marcia dell’Acqua & Sapone Junior Fasano

Prosegue la marcia dell’Acqua & Sapone Junior Fasano, vittoriosa a
Lavis sul Pressano per 22-26 al termine di una gara condotta per gli interi 60’.
Ottima la prova di Flavio Messina e compagni, sin dall’avvio padroni del match come
testimonia il 5-0 di parziale dei primi 9’, attestato di una difesa perfetta e di attacco efficace.
Il vantaggio biancazzurro toccava presto il +8 (3-11 al 19’), con i locali che solo nella
seconda parte della prima frazione riuscivano a fermare la fuga degli ospiti, comunque
avanti all’intervallo sul 7-14.
Nelle fasi iniziali della ripresa il gap tra le due compagini si assottigliava sino al -4 del 41’
(14-18), con il solito Vito Fovio che evitava l’ulteriore avvicinamento del Pressano dando la
scossa ai suoi, i quali di slancio allungavano sino al +9 del 50’ (15-24). Si trattava di fatto
dell’ultimo sussulto dell’incontro per la Junior, che nei 10’ minuti finali prestava il fianco
alla reazione d’orgoglio della formazione trentina, la quale però non andava oltre il -3 del
57’ (22-25).
La rete sulla sirena di Marco Pignatelli, miglior realizzatore di serata con 8 marcature,
poneva il sigillo sul 22-26 conclusivo, punteggio che consegna al club fasanese altri due
punti importanti per una classifica sempre più rosea.
Archiviata la 25^ giornata della Serie A Beretta, il massimo campionato italiano sarà ora
sospeso fino all’8 maggio a causa degli impegni della Nazionale contro Norvegia e
Bielorussa per le Qualificazioni ad Euro 2022, ma non si fermerà la Junior, chiamata
domenica prossima, 25 aprile, alla trasferta di Siracusa, ed il sabato successivo, 1° maggio,
alla gara casalinga contro l’Appiano, valide rispettivamente per i recuperi del 18° e del 22°
turno.
Queste intanto le dichiarazioni del tecnico Francesco Ancona dopo il successo del Palavis:

“Sono molto soddisfatto per come i ragazzi hanno affrontato questa partita, con l’ottimo
approccio ed una grande difesa che ci hanno subito permesso di acquisire un buon
vantaggio. Purtroppo nel finale abbiamo un po’ mollato con il calo dovuto forse ad un
precoce rilassamento, ma fortunatamente il distacco accumulato era significativo e
sufficiente per resistere al ritorno del Pressano. Prendiamo questi altri due punti belli e
importanti, e dopo un giorno di riposo penseremo alla prossima sfida ed a continuare a far
bene”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi