Putignano, Campanella: “Bilancio fin qui positivo”

Sono passate due settimane dall’ultima gara di campionato disputata dalla UISP’80 Pallamano Putignano, la quale per uno strano scherzo del destino, e del calendario rivoluzionato dopo il ritiro del Pescara, dovrà aspettare altri 14 giorni prima di ritornare a giocare una partita ufficiale. Il campionato per il resto delle squadre iscritte al girone D è invece ripreso sabato scorso con la disputa di due match. Nel primo la capolista Lions Teramo ha regolato il Capua per 45 a 21 portandosi così a soli tre punti dalla matematica certezza della vittoria del campionato. Nell’altra sfida di giornata la Lazio ha espugnato il campo del Cassino con il risultato portandosi a -1 dai rossoblù. La classifica alla sedicesima giornata di campionato pertanto è la seguente:

Lions Teramo 33; NHC Teramo 24; Putignano 18; Lazio 17; Capua 6; Cassino 4; Pescara RIT;

Alla luce di questi risultati e per meglio analizzare gli impegni passati e futuri della squadra allenata da mister Nicola Realmonte abbiamo fatto quattro chiacchiere con il pivot Francesco Campanella (nella foto ndr), uno dei veterani della squadra insieme a Giuseppe Santoro e Vincenzo Laterza.

Francesco iniziamo questa intervista parlando delle ultime due trasferte in cui sono arrivate due sconfitte contro Lazio e NHC Teramo. Secondo te cosa è andato storto in entrambe le occasioni?

“Nelle ultime due partite ci è mancata un po’ di esperienza. Ci è capitato di sbagliare diversi tiri a tu per tu con il portiere che tecnicamente non erano errati, ma che mancavano di un po’ di malizia. D’altronde ci sta che una squadra giovane come la nostra pecchi un po’ di mancanza di freddezza sotto porta’ in quanto essa si acquisisce solo con giocando. Comunque sono fiducioso che con il tempo questi errori diminuiranno e che questa squadra le partite come le ultime due, giocate sempre sul filo del rasoio, potrà vincerle.”

La nuova conformazione del calendario determinata dal ritiro del Pescara ha fatto sì che la UISP’80 debba riposare per altre 2 settimane. Pensi che questo mese di riposo forzato sia più una cosa positiva o negativa?

Non è mai bello stare un mese fermi senza giocare, ma grazie agli allenamenti mirati al miglioramento tecnico/tattico di tutta la squadra e alle diverse simulazioni di partita programmate da mister Nicola Realmonte sono certo che arriveremo ben preparati alla prossima trasferta contro il Cus Cassino.”

Dopo la sconfitta con l’NHC Teramo le speranze di conquistare il secondo posto in campionato sono ridotte al lumicino. Quali sono gli obbiettivi che come squadra vi siete posti per questo finale di stagione?

“Effettivamente il discorso riguardante il secondo posto sembra essere abbastanza chiuso più che altro perché non dipende solo dai nostri risultati. L’obbiettivo che ci siamo posti è invece quello di vincere tutte le 4 partite che dobbiamo ancora disputare, compresa quindi anche quella contro il Lions Teramo (che si disputerà a Putignano il 22 aprile, ndr). Penso infatti che anche contro di loro se noi giochiamo al meglio delle nostre possibilità possiamo portare a casa i tre punti. Naturalmente dei quattro match quelli più sulla carta più agevoli sembrano le due trasferte a Gaeta e a Capua, sebbene partite come queste possono sempre proporre delle insidie. La sfida con la Lazio in casa, infine, sarà molto importante perché tutti noi ci teniamo a riscattare la sconfitta subita a Roma nella gara di ritorno.”

Mancano 5 giornate al termine del campionato e il Putignano deve ancora disputare 4 gare, quindi siamo arrivati al punto in cui si possono già tracciare i primi bilanci. Qual è il tuo giudizio sul campionato disputato fin qui dalla UISP’80?

In fin dei conti questo campionato non è andato male se consideriamo che per la maggior parte della squadra questo era il primo campionato di serie A2. L’obbiettivo che ci eravamo posti a inizio stagione non era certo quello di vincere il campionato, ma quello di crescere come gruppo e in particolar modo di far continuare ai molti giovani della squadra il loro percorso di crescita e questo è stato fatto. Sono certo che l’anno prossimo, se continuiamo ad allenarci così, possiamo arrivare a giocarci la vittoria finale.”

L’ultima domanda riguarda il CUS Cassino, attuale fanalino di coda del girone D e avversario della UISP’80 al rientro dalla pausa. Che partita ti aspetti di affrontare a Gaeta?

“Sebbene il Cassino sia ultima in classifica questo impegno non è certamente da prendere sotto gamba. Dobbiamo arrivare lì ben concentrati per cercare di imporre sin da subito il nostro gioco e per ottenere una grande vittoria.”

Ringraziamo Francesco per la sua disponibilità e diamo appuntamento alla prossima settimana per informarmi delle due partite riguardanti il nostro girone che si terranno questa settimana, ovvero Lazio – Lions Teramo e NHC Teramo –  Cassino.

                                                                                   Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi