Qualificazioni EHF EURO 2022: Grecia, Bosnia Herzegovina e Lettonia saranno le avversarie dell’Italia nel Gruppo B

Grecia, Bosnia Herzegovina e Lettonia saranno le avversarie dell’Italia nel Gruppo B di pre-qualificazione agli EHF EURO 2022 di Slovenia, Macedonia del Nord e Montenegro. Un solo lasciapassare alla seconda fase – per la vincitrice – e raggruppamento che si giocherà in sede unica fra il 31 maggio e il 6 giugno prossimi. Lo ha deciso il sorteggio svolto oggi (mercoledì) nella sede della EHF (European Handball Federation), a Vienna, nell’ambito del quale è stato inoltre definito che saranno le squadre della prima fascia, quindi la Grecia nel girone delle azzurre, a godere per prime del diritto di organizzazione in casa del concentramento.

A pochi giorni dalle qualificazioni ai Mondiali 2021, con l’Italia in campo contro Austria e Kosovo tra 20 e 21 marzo, le ragazze di Ljljiana Ivaci vedono già all’orizzonte un nuovo e importante banco di prova programmato in concomitanza con il finale di stagione.

La Nazionale ritroverà dunque la Grecia sul proprio cammino a distanza di due anni e mezzo dalle qualificazioni ai Mondiali 2019 in cui le due formazioni si incrociarono ad Amyntas. Le elleniche partono dalla prima fase delle pre-qualificazioni europee sin dall’introduzione della nuova formula nel 2012 e nell’ultima occasione, due anni fa, erano riuscite ad accedere al secondo turno superando la concorrenza di Lussemburgo, Israele e Finlandia. La giocatrice-chiave dell’organico greco è indubbiamente il terzino Lamprini Tsakalou, quest’anno 58 reti all’attivo in Champions League con la maglia delle croate del Podravka Vegeta.

La Bosnia Herzegovina, invece, è tornata nel 2018, dopo dieci anni, nel panorama internazionale delle competizioni femminili vincendo il Challenge Trophy: riservata alle nazioni emergenti, la competizione è stata vinta dalla formazione bosniaca superando 27-26 il Belgio nella sfida decisiva. Un solo precedente rilevante contro l’Italia: sconfitta azzurra a Ceccano (26-22) nel 2002.

La Lettonia tornerà a giocare una qualificazione europea femminile quattordici anni dopo la sua ultima volta: nel 2007 uscì sempre sconfitta nel suo girone, compresa la sfida del 27 novembre quando perse 37-18 proprio contro l’Italia sul neutro di Plzen (Repubblica Ceca). Curiosità: sulla panchina azzurra c’era Ljljiana Ivaci e in campo – autrice di una rete – c’era Elena Barani. Entrambe oggi guidano la Nazionale italiana.

I gironi delle pre-qualificazioni agli EHF EURO 2022 femminili:

Gruppo A: Portogallo, Kosovo, Lussemburgo, Cipro

Gruppo B: Grecia, ITALIA, Bosnia Herzegovina, Lettonia

Gruppo C: Far Oer, Israele, Finlandia

Il diritto all’organizzazione spetta, secondo sorteggio, alle squadre dell’urna 1 (POR, GRE, FAR) e in seguito, in caso di rinuncia, a scalare alle squadre dell’urna 2 (KOS, ITA, ISR), dell’urna 3 (LUX, BIH, FIN) e infine dell’urna 4 (CYP, LAT).

Le squadre già alla seconda fase:

Olanda, Russia, Francia, Danimarca, Spagna, Svezia, Germania, Romania, Serbia, Ungheria, Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Austria, Bielorussia, Svizzera, Slovacchia, Islanda, Turchia, Lituania, Ucraina

Già qualificate la Norvegia campione d’Europa in carica, oltre alle nazioni ospitanti Slovenia, Macedonia del Nord e Montenegro. La fase conclusiva degli EHF EURO 2022 si terrà dal 4 al 30 novembre 2022, con finale all’Arena Stožice di Lubiana.

 

Nella foto: Ilaria Dalla Costa, terzino della Nazionale (credit: Isabella Gandolfi)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi