Raimond sconfitta di misura, la Supercoppa va a Conversano. Rossoblù sconfitti di misura dai pugliesi.

Non basta un gran secondo tempo per consentire alla Raimond Handball Sassari di tornare da Chieti con il secondo trofeo della sua storia. Nella gara disputata al Centro Federale, Conversano vince con il punteggio di 30-29, portando a casa la Supercoppa Italiana. Dopo la sosta natalizia, gli uomini guidati dall’oggi esordiente in panchina Equisoain, si ritufferanno nella Serie A Gold per affrontare Rubiera, il prossimo 14 Gennaio, e riprendere la rincorsa a una delle quattro piazze playoff.

Dopo il 3-3 dei primi minuti, Conversano realizza tre reti consecutive che portano il risultato sul 6-3, al 7′. I sassaresi faticano a contenere le iniziative di Wrobel, suoi i primi quattro gol dei pugliesi, e non trovano ritmo in attacco. La fase centrale della prima frazione sorride ai ragazzi di Tarafino che, al 21′, ritoccano il massimo vantaggio, scappando sul 13-6. Due reti di Hamouda e una di Bronzo riportano sotto la Raimond (14-11 al 26′) e, a pochi secondi dalla sirena, Marrochi firma il 17-13 di metà gara.

Il gol di De Oliveira, autore di un ottimo secondo tempo, è il primo della ripresa, al quale segue un altro break di Conversano (20-14 al 37′). La Raimond che rientra dagli spogliatoi ha, però, un altro piglio, soprattutto in difesa, i pugliesi costruiscono meno tiri facili e, a metà ripresa, le squadre sono a strettissimo contatto (22-21 al 46′). Al 56′, i sassaresi ultimano la rimonta con il solito De Oliveira (26-26), ma, nel finale punto a punto, i Campioni d’Italia hanno la meglio, chiudendo sul 30-29 grazie alla rete di Nelson.

TABELLINO

CONVERSANO-RAIMOND SASSARI 30-29 (17-13)

CONVERSANO: Di Caro, Arakaki 2, Sciorsci 2, Di Maggio, Pauloni, Degiorgio 2, Brantsch, Di Giandomenico, Nelson 3, Souid 5, Possamai, Alfarano, Marrochi 3, Iachemet 4, Wrobel 9, Lupo. ALLENATORE: Alessandro Tarafino

RAIMOND SASSARI: Spanu, Aldini 1, Nardin 2, Mura, Querin 1, De Oliveira 8, Bronzo 4, Delogu, Halilkovic, Bomboi, Sampaolo, Grbavac 1, Hamouda 7, Brzic 5. ALLENATORE: Francisco Javier Equisoain Azanza