Romagna, sconfitta di rigore contro Città Sant’Angelo

Dolce sconfitta ai rigori per il Romagna che conserva così il secondo posto prima dell’ultima giornata in cui affronterà in casa Cingoli. Se il risultato è da considerare in maniera positiva, resta però il rammarico per non aver vinto un match in cui per larghi tratti è stata superiore. A parte l’1-0 iniziale, sono stati i bianconeri a prendere in mano il match già all’intervallo grazie alle reti nel finale dei fratelli Bulzamini. La ripresa inizia nel migliore dei modi (10-15), ma non basta perché per dieci minuti il Romagna non segna (13-15). Un nuovo allungo (15-20) a 10’ dalla fine sembra decisivo, ma tutto cambia e Città Sant’Angelo con Pizarro pareggia (21-21) quando mancano quattro minuti. Nel finale palpitante l’ala Facchini pareggia per due volte le reti di Rossi e Ceso. Negli ultimi trenta secondi il Romagna amministra il pallone perdendolo all’ultimo secondo quando i rigori sono ormai inevitabili. Dai sette metri Romagna avanti dopo due tiri per la parata di Rossi su Pieragostino, poi sono decisivi gli errori di Matteo Folli e la parata di Mariotti su Dall’Aglio.

Città Sant’Angelo  – Romagna 27-26  d.t. r. (23-23, 9-11)

Città Sant’Angelo: Mariotti,  Pizarro 6, Pieragostino 7, Martellini 5,  Rigante, Facchini 7, Presutti, Florindi 1, Menna 1, Remigio, Gabriele, De Luca, Memeo, 12° Colleluori. All. D’Arcangelo.

Romagna: M. Rossi, F. Tassinari 3, D. Rossi 4, D. Bulzamini 7, Cavina, Nardo 3, G. Bulzamini 4, Resca 3, Man. Folli, Mat. Folli, Dall’Aglio 1, Ceroni,  Ceso 1. 12° Da. Tassinari. All. Do. Tassinari.

Arbitri: Simone – Monitillo

Ufficio stampa Romagna Handball