Semifinali Scudetto: facciamo il punto

Le Semifinali Scudetto stanno per cominciare, l’esito sarà deciso su due partite: gara-1 prenderà il via sabato 7 Maggio con il ritorno previsto la settimana successiva, il 14 Maggio. Le quattro squadre impegnate rappresentano il top del campionato italiano: Bolzano, Fasano, Romagna e Carpi. Andiamo ad analizzarle. Partiamo dalla prima semifinale che vedrà impegnate Bolzano e Romagna. Gli altoatesini sono i campioni d’Italia in carica per cui partono con i favori del pronostico. La forza è sicuramente la qualità di un roster di primissima fascia, probabilmente il migliore del panorama italiano. Individualità come Turkovic, Sporcic, Radovcic ed Innerebner non si trovano da nessun’altra parte nello Stivale e non fa strano vederli ancora una volta lì a giocarsi il titolo. Ottimi segnali arrivano anche dal portiere Volarevic, salito di rendimento nell’ultimo periodo, e da una panchina dai valori sempre utili in ogni momento della gara. L’allenatore, Ljubo Flego, al suo primo anno alla guida della squadra ha saputo mantenere il livello alto conferendo, presumibilmente, nuove motivazioni ad un gruppo che ha già vinto tanto. Dopo la finale di Coppa Italia persa, ora gli si chiede di confermare il tricolore sul petto. Il Romagna arriva a questo doppio appuntamento con l’obiettivo di superare la sfida più grande: battere il tabù Bolzano. I ragazzi di Tassinari, il quale ha svolto un lavoro eccellente con questo gruppo, punteranno sulla loro difesa arcigna per provare a pungere in attacco nonostante non sia il loro punto di forza principale. L’aspetto più importante su cui lavorare sarà quello mentale come accennato anche dal presidente Brunori: in Coppa Italia l’approccio fu tremendo, figlio di un timore reverenziale anche legittimo ma che non è più tempo di subire per una squadra che vuole ambire al massimo. Se il Romagna riuscirà a superare questo fantasma, specialmente nella gara al Pala Cavina, sarà un doppio confronto da leccarsi i baffi. A proposito del palazzetto: sarà una bolgia, un inferno, è vero che nessun tifoso ha mai vinto una partita ma può portare i giocatori oltre ogni limite concepibile. Se poi Malavasi si veste ancora una volta da Superman…Passiamo alla seconda gara: Fasano – Carpi, il match andrà in onda su PallamanoTV (www.pallamano.tv) a partire dalle 19.00. Il sette allenato da Ancona, come il Bolzano, arriva favorito vista anche la recente conquista della Coppa Italia. Con gli altoatesini i pugliesi non hanno solo il pronostico favorevole in comune ma anche la grande qualità della rosa, la panchina di livello e delle individualità incredibili come Maione e Fovio. Proprio quest’ultimo è il giocatore che ha vinto più scudetti di tutti in Italia (ben otto ndr) ed aumenta il tasso di esperienza della rosa: può essere l’abitudine a certi palcoscenici l’elemento che fa pendere la bilancia dalla parte del Fasano. L’incognita più grande? Le condizioni di Riccobelli. Senza l’italo-argentino la compagine allenata da Ancona perde molto in fase offensiva, visto lo strapotere del terzino classe ’87, e contro una difesa compatta e tosta come quella del Carpi potrebbero esserci delle difficoltà in più. Gli emiliani, già. La sfidante dei vice-campioni d’Italia si presenta con rinnovate ambizioni e nella mente ancora fresche le due partite vinte contro Conversano e Pressano della Poule d’Ammissione Scudetto. La squadra presenta alcuni dubbi legati allo stato di Brzic e Hristov ma potrà contare su Basic che non è stato fermato dal Giudice Sportivo dopo il cartellino rosso rimediato contro Pressano. Coach Ilic in questa stagione è stato molto bravo a motivare l’intero gruppo amalgamando i vari componenti e sviluppando un gioco frizzante ed alternativo: dal gioco sul pivot Parisini alle aperture sulle ali Sperti e Hristov. Il Carpi non è in Semifinale per caso, sarà la voglia di dimostrare il proprio valore che ne farà un degno avversario di Rubino&compagni, come già successo in Coppa Italia lo scorso Marzo: in questo frangente la gara di ritorno in casa potrebbe essere molto utile per gli emiliani.
Due partite emozionanti ci aspettano, tenetevi pronti.

(foto by Fabio Bottiroli)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi