Serie A Beretta: Conversano in rimonta su Trieste, exploit Pressano nel recupero contro Bolzano

Ogni lasciata è persa. Lo sa bene il Conversano, che trema, ma non lascia nulla. Anzi, i pugliesi si riprendono il primato alla prima occasione utile, aiutati dalla sosta obbligata della Raimond Sassari, strappando un soffertissimo 25-24 (p.t. 13-17) al Trieste in questo sabato che ha puntato i riflettori sulla 15^ giornata. In rimonta, girando il +4 dei giuliani al termine del primo tempo e penando fino alla fine, fino al 24-23 alabardato segnato da Di Nardo. Serve un time-out di Tarafino, il grande ex, per rimettere a posto le idee, serrare i ranghi, gestire un finale quanto mai sudato. Poi due volte Degiorgio: il centrale biancoverde prima pareggia (24-24), poi, a 3’ dalla fine, mette la sigla sul 25-24. Sarebbe ancora lunga, ma sia Oveglia che Tarafino spendono il time-out, ma non trovano altre reti. Né loro, né le loro squadre. Al Conversano ovviamente va benissimo così. Per i due punti, per il primo posto e per una contesa che gli ospiti avevano orientato in tutt’altra direzione dopo il 5-2 di fine primo tempo e il 17-13 su cui si era andati al riposo. E invece Conversano risponde da grande, piazza un 7-0 da brividi nel cuore della ripresa e rimette tutto in discussione. Fino alla fine. Fino a Degiorgo. Fino alla vetta.

Ancora Ego Siena. La striscia positiva dei toscani si allunga dopo il 31-27 (p.t. 15-15) sul campo della Salumificio Riva Molteno in una gara tutt’altro che scontata e in cui i padroni di casa, affamati di punti-salvezza, hanno venduto cara la pelle di fronte ad uno degli organici più in forma della Serie A Beretta. Sta bene Siena, che si gode un Bargelli sempre più maturo e uomo-chiave, ben imbeccato dal solito assist-man Pablo Marrochi. Il sette di Onelli, invece, si aggrappa al brio di Knezevic, autore del gol del 15-15 su cui si va al riposo. Nella ripresa lo strappo: Siena accelera fino al 19-16, poi fugge via sul 27-21. È il 49’ e le speranze lombarde si assottigliano. Ci pensa ancora Knezevic, che approfitta di un calo senese per rimettere tutto in discussione nei minuti finali (29-27). Al duo Marrochi-Nikocevic il compito di scrivere la parola fine e di conferma Siena tra le big del campionato.

Si muove anche la classifica dello Sparer Eppan. I Leoni altoatesini ritrovano il sorriso grazie al 25-23 (p.t. 9-12) contro la Santarelli Cingoli, in rimonta dopo il -3 della prima metà di gara. I marchigiani recriminano per avere sprecato non soltanto il vantaggio costruito nel primo tempo e perdurato fino al 42’ sul 16-15, ma anche per non essere riusciti a difendere il 22-21 di Antic a meno di 4’ dalla fine. Appiano invece dimostra di saper soffrire, incassare e reagire. Accade più volte, ma accade soprattutto negli attimi finali col break decisivo di 4-1 tutto racchiuso nei gol del pari dell’ex Santinelli e nell’allungo di Semikov. Ci sarebbe tempo per un ultimo assalto di Cingoli, che però non va oltre il -1 di Ciattaglia. La chiude Oberrauch, miglior realizzatore dei suoi con sette reti. 

Il quadro della 15^ giornata, almeno per ciò che riguarda gli incontri di questo week-end, si completerà domani col match tra Acqua&Sapone Junior Fasano e Cassano Magnago (h 15:00). Diretta su Eleven Sports (www.elevensports.it).

ORA

PARTITA

RISULTATO

MATCH REPORT

sabato 12 dicembre

h 18:00

Salumificio Riva Molteno – Ego Siena

27-31

Download PDF 

h 19:00

Conversano – Trieste

25-24

Download PDF

h 19:00

Sparer  Eppan – Santarelli Cingoli

25-23

Download PDF

Rinviata

Brixen – Sassari

– 

Rinviata

Alperia Merano – Teamnetwork Albatro 

– 

– 

Rinviata

Pressano – Banca Popolare Fondi 

– 

domenica 13 dicembre

h 15:00

Acqua & Sapone Junior Fasano – Cassano Magnago

 

 

EXPLOIT PRESSANO NEL RECUPERO, BOLZANO CROLLAChe possa accadere di tutto, in questa Serie A Beretta, lo si è capito da un pezzo. E in ogni week-end l’occasione per avere una conferma non manca. Prendi il recupero della 8^ giornata in scena al Palavis, aggiungi Pressano e Bolzano e ottieni un esplosivo 26-18 (p.t. 14-9) dei gialloneri di Alessandro Fusina. Non contro i pronostici – partite così può vincerle chiunque –, ma fa certamente notizia il crollo bolzanino, il secondo consecutivo dopo lo scivolone infrasettimanale a Siena. Anche Pressano veniva da un momento difficile, ma in casa i trentini sfoderano una delle loro migliori partite stagionali, si godono le nove marcature dell’ungherese Szep e incamerano due punti preziosi. Partita a senso unico, coi locali già sul 9-5 dopo 21’, sul +5 al riposo e addirittura in fuga sul 23-14 dopo 50’. Bolzano è spenta, assente. Pressano incamera la sesta vittoria del suo campionato e aggancia Trieste e, per il momento, Cassano Magnago. 

ORA

PARTITA

RISULTATO

MATCH REPORT

sabato 12 dicembre

h 19:00

Pressano – Bolzano

26-18

Download PDF

La classifica aggiornata, con l’indicazione delle partite giocate da ciascuna squadra:

Conversano 23 pti (13 partite) Raimond Sassari 21 (12), Ego Siena 18 (12), Bolzano 17 (11), Cassano Magnago 12 (9), Trieste 12 (12), Pressano 12 (10), Sparer Eppan 12 (13), Alperia Merano 11 (12), Acqua&Sapone Junior Fasano 10 (11) Brixen 8 (10), Santarelli Cingoli 7 (12) Banca Popolare Fondi 4 (11), Teamnetwork Albatro 3 (12), Salumificio Riva Molteno 2 (12)

 

Foto: Ignazio Degiorgio, MVP della gara vinta oggi dal Conversano (credit: Vanni Caputo)

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi