Serie A Gold. Un ottimo Carpi viene beffato sul finale, al PaLavis passano Pressano.

La ripresa del campionato vede la Pallamano Carpi impegnata in una complicata trasferta in quel di Pressano. Nella partita di andata, dopo un primo tempo dominato dai bianconeri e addirittura un +7 ad inizio ripresa, furono i lavisani a raccogliere i due punti. Nel proseguo del campionato Pressano ha saputo confermarsi squadra di spessore. In casa, ad eccezione delle partite contro le pugliesi, ha sempre vinto.

Nonostante qualche allungo tentato dai gialloneri, primo tempo di sostanziale equilibrio. Le tre palle perse da parte del Carpi al quarto d’ora, regalano un +3 a Pressano firmato da Dallago, poi Fusina chiama il time-out per consentire l’esordio in giallonero dello spagnolo Medina Perez. Cascone però accorcia subito le distanze e Coppola infila il 10 a 9 al 21’. Carpi raggiunge il pareggio al 28’ ma i gialloneri riescono a chiudere la mezzora sul 15 a 13.

In avvio di ripresa Pressano imprime più ritmo alla gara e al 44’ scava il baratro del +5 con Rossi che fulmina Haj Frej sul primo palo. Gli emiliani faticano a ritrovare la via del gol soprattutto a ragione delle ottime parate del portiere ellenico. È Lorenzo Nocelli ad infrangere il muro alzato da Loizos, la sua finta e tiro al 47’ è quella che vale il 24 a 20, il suo 7 metri al 56’ è invece quello del -1 Carpi. A sessanta secondi dal termine arriva anche il pareggio di Sortino poi succede l’incredibile. Francesco Ceccarini firma il vantaggio bianconero al 59’, pareggio immediato di Medina poi Kasa per il 30 a 31. Pressano si guadagna un 7 metri sulla sirena che prontamente realizza. Il tabellone luminoso segnala il 60’. Carpi si ferma, D’Antino invece continua a correre verso la porta avversaria per siglare il gol vittoria. Il direttore di gara convalida la rete perché il tempo effettivo da lui computato differisce di qualche secondo da quello segnalato sul display. Carpi ritorna dalla trasferta trentina con zero punti ma con tanto da recriminare. Al rammarico deve subentrare la consapevolezza dell’ottima prestazione.

 

Pressano 32 – Carpi 31

 

Pressano:

Facchinelli, Dallago 3, M. Moser, Villotti, Medina Perez 3, Rossi 3, D’Antino 4, Rossi 7, Luchin, Sontacchi 6, Folgheraiter 1, N. Moser 1, Loizos, Ceccardi 4, Gazzini.

All.: Fusina.

 

Carpi:

Cascone 2, S. Serafini, Soria 1, Nocelli 8, Carabulea 1, Kasa (K) 8, Coppola 3, Se. Haj Frej, Sa. Haj Frej, Dalolio, Sortino 6, Ceccarini (VK) 2.

All.: D. Serafini.