SERIE A2F: SUCCESSO ESTERNO PER LA SOLARI GROSSETO HANDBALL

Trasferta lunga e insidiosa a Mirano per la Solari Grosseto Handball, con le padrone di casa dell’Arcobaleno Oriago Pallamano pronte a dare l’anima per conquistare i primi due punti in questo campionato di Serie A2 femminile. Locali subito in attacco per sorprendere le maremmane ma è Benedetta Turchi, per il Grosseto, ad aprire le marcature. Il tempo di esultare e l’Arcobaleno pareggia e anzi si porta anche sul 2 a 1 temporaneo. Da qui in avanti sono le maremmane che prendono le misure alle avversarie e costruiscono un successo meritato azione dopo azione, gestendo il gioco non senza difficoltà fino alla fine la partita. Le ragazze di Pitteri si impegnano e provano a tenere alta la densità di gioco, costringendo la difesa delle maremmane a non abbassare mai la guardia. Gli interventi dei due portieri tengono viva la partita. Chiara Pepi, in grande vena per i colori biancorossi, si oppone a ogni attacco sfoderando una prestazione di alto livello. Danieli Lisa, per l’Oriago, seppur giovanissima, neutralizza diversi attacchi delle maremmane e dimostra grandi potenzialità per continuare a crescere. Grosseto si affida ai contropiedi delle veterane Sara Seravalle, mattatrice dell’incontro co 9 reti, e Stella Maccari per infilare la porta avversaria. In evidenza, Hyka Kristela, sempre più padrona dei propri mezzi, autrice di numerose azioni di attacco dalle quali scaturiscono diversi rigori a favore. In palla anche Chiara Berti, pochi minuti in campo, ma subito efficace. Prova con grande personalità a sfondare la difesa avversaria con i suoi tiri in elevazione ma le manca solo il goal. Benedetta Turchi cresce sempre di più tanto che coach Chirone le affida la gestione del gioco in più frangenti della partita e si propone per affondare le sue pungenti conclusioni. Perla De Paoli, infine, capitalizza tutte le occasioni che le si presentano e senza mai esitare si propone a rete da destra e non sbaglia un colpo. Al centro, il pivot Lisa Fontani segna e fa il lavoro sporco per le compagne. Anche Giulia Ricci si ritaglia il suo spazio e grazie al suo estro mette a segno il goal più spettacolare della partita.
Un plauso all’Oriago, giovanissima squadra che promette bene per il futuro ed è piena di elementi che potranno dare una grande contributo alla squadra. Grosseto passa 24 a 19, questo il finale di partita, e capitalizza i progressi visti nell’ultimo incontro disputato col Mugello. Punti che fanno morale e aiutano a lavorare con più consapevolezza in vista della prossima sfida interna col Chiaravalle. Buone le collaborazioni viste in difesa e sempre pungenti le veloci ripartenze in contropiede, arma preferita delle biancorosse. Lo spettacolo non è mancato ma si resta cauti e pronti a tuffarsi in un altra settimana di lavoro e sudore per migliorare ancora e togliersi quante più soddisfazioni nel prosieguo del campionato.
error: Il contenuto è protetto!