Serie B Drago. Domani in scena il derby scliclitano: duello tra Agriblù Scicli e Handball Scicli Social Club.

Scicli. E’ tempo di derby. Sabato 19 novembre, con fischio d’inizio alle 19,30, presso il geodetico di Jungi va in scena la prima sfida di sempre, tutta “cremisi”.

Ricco di fascino, per certi versi unico e storico. Senza dubbio emozionante. È il derby della pallamano sciclitana: Agriblu Scicli e Handball Scicli Social che accende il programma della 5^ giornata di andata nel girone “Area 9 Sicilia”  della Serie B Drago maschile.

Si tratta di un “duello” tra due compagini in salute, i gialloverdi di Luigi Ciavorella sono a punteggio pieno avendo ottenuto quattro successi su altrettante gare, dall’altra, i giocatori biancazzurri allenati da Agostino Tilotta che vengono da due successi in campo esterno, l’ultimo ottenuto sul campo del Girgenti, con quattro punti in classifica.

Il presidente Carmelo Ficili con molta serenità ha tenuto a chiarire: “E’ una partita come le altre e per questo ho raccomandato ai ragazzi di stare tranquilli e sereni senza farsi prendere dall’emozione, anche, se si tratta di un gara in cui si affrontano tanti atleti che lo scorso anno vestivano la stessa maglia, adesso, invece alcuni sono avversari. Spero di assistere ad un bel match, alla fine sarà il campo ad emettere il verdetto che comunque vada per noi non cambia nulla”.

A dirigere questa partita sono stati designati gli arbitri Boncoraglio e Castagnino.

Durante gli allenamenti della settimana il coach Ciavorella ha lavorato con il gruppo quasi al completo, ad eccezione di Teki Dudija che ha effettuato lavoro differenziato lavorando sul lato fisico per il recupero dall’infortunio occorsogli nella partita di sabato scorso. Il team gialloverde ha mostrato parecchia attenzione nell’esecuzione degli schemi tattici, il tutto contornato da un pizzico di entusiasmo.

In questa gara si assegnano punti pesanti in vista della prossima edizione della Coppa Sicilia in programma l’11 dicembre. Un successo darebbe la certezza matematica di poter disputare l’ambita edizione regionale.

Ci sono,  quindi,  tutti gli ingredienti per una partita di grandissimo livello e dall’elevato tasso agonistico.