Serie B Maschile. Negativo l’avvio di campionato per la Innotech Serra Fasano: il derby va alla Pallamano Fasano.

Non inizia nel migliore dei modi il campionato di Serie B della Innotech Serra Fasano, che forte
della tradizione positiva degli ultimi anni che l’ha vista sempre vittoriosa nella gara d’esordio,
sperava di cambiare quella che la vede sconfitta nel primo derby stagionale con la Pallamano
Fasano. Davanti ad un pubblico da grandi occasioni, le due squadre hanno dato vita ad un incontro che ha appassionato gli spettatori, con un primo tempo dominato alla grande dalla Pallamano Fasano ed un secondo per gran parte dalla Innotech Serra, arrivata a quasi a concretizzare la grande rimonta
per poi arrendersi, a sogno svanito, nei minuti finali agli avversari che si aggiudicavano l’incontro 26-21.

LA PARTITA
Parte bene la Pallamano Fasano che grazie al gemellaggio federale con la Junior Fasano, può
contare sull’apporto di Sibilio, Boggia e Grassi che giocano regolarmente nel massimo
campionato, oltre che del tecnico Realmonte e di un nutrito numero di ragazzi del suo settore
giovanile. Sono proprio i tre under 20 della Junior a mettere da subito alle corde Tarì e compagni
portando in pochi minuti il risultato sul 2-7, costringendo coach Cassone al time-out. La pausa
sembra risvegliare la Roberto Serra che con due reti consecutive accorciava sul 4-7. Ma da lì in
poi, la Innotech scompare dal radar della partita: incredibilmente nervosa rimedia
continuamente esclusioni temporanee mentre dall’altra parte Sibilio oltre a parare di tutto lancia
benissimo in contropiede Boggia e Grassi che dai sei metri risultano praticamente infallibili,
tant’è che alla fine risulteranno i migliori marcatori della loro squadra con ben 19 reti sulle 26
realizzate. Arriva così un parziale di 10 a 5 in favore della Pallamano Fasano che manda le
squadre al riposo sul 9-17. Partita finita? Per molti sì, ma non per coach Cassone che negli
spogliatoi trova le parole giuste per far tornare la squadra in campo con la giusta motivazione e
grazie anche all’avvicendamento tra i pali nei primi minuti della ripresa tra Monopoli e Carlo
Intini, la partita cambia completamente volto. Intini, blinda la porta facendola rimanere inviolata
a lungo, innescando così una spettacolare rimonta fino al -2, sul 17-19, per poi consentire in
contropiede la più facile delle occasioni per raggiungere il -1 e intimorire ancor di più gli
avversari. Accade però, a seconda dei punti di vista, che Sibilio pari oppure che Sabatelli sbagli e
che l’inerzia del match cambi improvvisamente. Sul ribaltamento di fronte la Pallamano Fasano si
riporta sul +3 e ritorna in fiducia mentre la Innotech precipita in stato confusionale, perde
efficacia in attacco e ricomincia a collezionare esclusioni gratuite in difesa. Il pallino dell’incontro
torna così nelle mani di Grassi e compagni che con un parziale di 7-4 mettono in ghiaccio la
partita, arrivando alla sirena con il tabellone elettronico che segna 21-26. “Per prima cosa – dichiara il presidente Soleti – voglio ringraziare il numeroso pubblico che ha riempito le gradinate della Palestra Zizzi, sono sicuro che sia tornato a casa soddisfatto per aver assistito ad un derby avvincente e imprevedibile. Anche se sapevamo di non essere al meglio avremmo voluto un risultato diverso per questa partita, ma il campo ha premiato la squadra più pronta e quindi complimenti a loro. So benissimo che la prima gara di campionato, ancor di più quando è un derby è piena di insidie, perciò non mi meraviglio della partita dai due volti, ma non mi aspettavo che i miei, dopo essere stati bravi a riaprire la partita con un’avvincente rimonta,  … le considerazioni etiche insite nel “gioco leale” non
sono elementi facoltativi, ma qualcosa d’essenziale in ogni attività sportiva, in ogni fase della politica e della gestione del settore sportivo … perdessero la bussola al primo errore, nonostante ci fosse ancora tutto il tempo per ribaltare il risultato. Comunque – conclude il presidente – dobbiamo tornare ad allenarci senza drammi, ma facendo tesoro degli errori commessi e visto che per varie ragioni abbiamo avuto molte difficoltà ad effettuare il giusto periodo di preparazione, dovremo approfittare al meglio del turno di riposo per crescere di condizione e arrivare più preparati alla prossima gara.” Prossimo impegno domenica 27 novembre quando, dopo aver osservato il turno di riposo
previsto per ogni squadra a causa del numero dispari delle squadre partecipanti al campionato, la
Innotech Serra Fasano ospiterà la Fidelis Andria per la terza giornata di andata, con fischio di
inizio alle ore 20,00.

IL TABELLINO
Innotech Serra Fasano -Pallamano Fasano 21-26 (9-17 p.t.)
Innotech Serra Fasano: Monopoli, Lacirignola, Lusverti 3, Guarini, Raimondi 5, F. Intini 3, C.
Intini, Martucci, Ga. Rosato, Colucci, Laera, Gi. Rosato 1, Tasca 1, Trapani, Sabatelli 1, Tarì 7.
All.: Massimo Cassone.

Pallamano Fasano: Sibilio, Mazzarelli 1, Bilunga, Grassi 8, Vinci 1, A. Fedele 1, Legrottaglie 4, Le.
Boggia 11, Rizzi, Palmitessa, Rubino, Ernandes, G. Fedele, Lu. Boggia, Ciaccia.
All.: Nicola Realmonte.
Arbitri: Fato e Tempone.

Risultati 1^ andata: ZeroGlu Noci-Crotone 31-24, Joker Putignano-Altamura 22-19, Innotech
Serra Fasano-Pallamano Fasano 21-26. Turno di riposo per Fidelis Andria.
Classifica: ZeroGlu Noci, Pallamano Fasano e Joker Putignano 2, Andria*, Altamura, Innotech
Serra Fasano e Crotone 0. *Una partita in meno.
Prossimo turno: Crotone-Putignano, Noci-Andria, Pallamano Fasano-Altamura. Turno di riposo
per Innotech Serra Fasano.