Serie B Maschile. Pallamano Putignano vs Innotech Serra Fasano, gara a corrente alternata: gli ospiti passano per 23-26.

Nel 1992 i R.E.M. incidono ‘Everybody Hurts’ per stare accanto al sempre crescente numero di ragazzi vittime della depressione, incapaci di reggere le aspettative di un mondo in forte evoluzione. Un pezzo dolce e al contempo di una potenza unica, come le carezze di una mamma che rianimano il bambino caduto dopo i primi passi.

“Quando sei sicuro di averne avuto abbastanza di questa vita, beh resisti

Non lasciarti andare, perché tutti piangono e tutti soffrono a volte

A volte tutto è sbagliato. Ora è tempo di cantare insieme

Quando il tuo giorno è soltanto notte (resisti, resisti)”

Purtroppo per problemi di spazio non si può inserire tutta la canzone, che chi scrive consiglia a tutti di sentire e farsi guidare in un percorso lungo, accidentato, tortuoso, ma di risalita, perché dopo la notte più scura arriverà sempre l’alba di un nuovo giorno.

No, tu lettore, non ti preoccupare non hai per sbaglio aperto un articolo di musica, ma di pallamano, però purtroppo chi scrive andrà a narrare della quinta sconfitta consecutiva in campionato della sua squadra e pertanto un po’ di tristezza inizia ad aleggiare, così ci si consola con i beni di conforto che uno preferisce, ossia quelli che possano dare una carezza all’animo in pena.

Sabato 14 gennaio è ripreso il campionato di serie B di pallamano girone Puglia-Calabria con l’ultima giornata del girone di andata che vedeva contrapposte, tra le altre, le due squadre fanalino di coda del campionato ovvero la Joker UISP’80 Pallamano Putignano e l’Innotech Serra Fasano. Presso la palestra “Stefano da Putignano” è andata in scena quella che si può definire una partita a corrente alternata in cui le due squadre hanno avuto diverse volte il pallino del gioco in mano. Alla fine della fiera però la palla con i due punti è rimasta in mano agli ospiti che hanno vinto il match con il risultato di 23 a 26, conquistando così la prima vittoria stagionale e scavalcando i rossoblù in classifica di un punto. Per Tinelli e compagni continua pertanto la striscia di sconfitte consecutive, ora arrivata a quota 5. I ragazzi di mister Nebbia chiudono il primo giro di boa all’ultimo posto in coabitazione con l’Altamura. Grazie al risultato nello scontro diretto il Putignano risulta però formalmente sesto in classifica e quindi è stato inserito nel girone da quattro della B Cup, che avrà inizio sabato prossimo, insieme a Fidelis Andria, Crotone e Fasano.

Per la partita casalinga mister Nebbia, non ha potuto contare su Palmisano fermato da un infortunio alla schiena e su Realmonte, impegnato con il Conversano. Così i rossoblù hanno dato fiducia al giovanissimo Dalena, alla sua prima da titolare che ha ricompensato i suoi con una buona prestazione in crescendo, ovviando con un finale strepitoso ad un inizio incerto presumibilmente a causa della grande emozione. Inoltre per far rifiatare Dalena tra i pali ha fatto il suo esordio un altro giovanissimo, ovvero il 2008 Diego Mangini, alla prima assoluto con i senior. Per il resto formazione tipo che però parte leggermente contratta, concedendo subito un break all’Innotech Serra. La prima partita dopo la sosta, tra due squadre che per certi versi hanno più paura di non perdere che voglia di vincere non regala inizialmente molte emozioni. I granata, per scardinare il muro rossoblù, sfruttano principalmente il loro uomo più pericoloso ovvero l’ex nazionale, nonché campione d’Italia in carica Umberto Giannoccaro, ritornato a casa per concludere la sua lunga carriera. Sfruttando la loro maggiore fisicità gli ospiti usano le conclusioni dalla lunga distanza dei propri alfieri dal corridoio del centro destra per condurre di una o due reti i primi 15 minuti. Con il passare dei minuti la Joker UISP’80 riesce un po’ ad assestarsi e recuperare anche qualche pallone utile per ripartire in contropiede e riportare la situazione in parità con Carone. Purtroppo la maggior densità centrale ha reso vulnerabile il Putignano dalle ali e lì è incominciato il banchetto di gol di Raimondi che, unito alla verve del subentrato Luigi Passiatore, ha permesso ai suoi di allungare e andare negli spogliatoi sul 11-16.

Nel secondo tempo mister Nebbia, cambia la difesa, passando ad una 5-1 profonda che da subito i suoi frutti, con due bei palloni recuperati da D’Alì. Poi però un’esclusione temporanea di Laera dà l’inizio ad un lungo periodo di blackout per i padroni di casa che subiscono 6 reti di fila venendo ricacciati sul 13 -22. La partita sembrerebbe finita a soli 11 minuti giocati della ripresa. Poi l’ingresso di Delizia dà vigore alla Joker UISP’80 che incredibilmente cambia marcia e inizia a macinare gioco, mentre Dalena cala la saracinesca sulla porta. Con 5 gol di fila (Losavio x2, D’Alì, Frittoli e Delizia) il Putignano ritorna in partita, portandosi sul – 4 con 10 minuti da giocare e un trend in crescita esponenziale, mentre tra gli ospiti inizia a serpeggiare un nervosismo che porta a commettere un brutto sgambetto da dietro su Tinelli che si involava dritto verso la porta di Monopoli, incredibilmente sanzionato solo con un’esclusione temporanea. Lo spavento sveglia leggermente i granata che non sbagliano gli ultimi decisivi minuti, riuscendo a trovare 4 reti di Luigi Passiatore che chiudono il match sul 23-26.

Se c’è da incorniciare qualcosa di questa partita è proprio la seconda metà del secondo tempo, dove la Joker UISP’80 ha dimostrato di saper e poter giocare una bella pallamano e di non essere una squadra con l’encefalogramma piatto nonostante le tante difficoltà e delusioni.

In fin dei conti bisogna solo resistere verso un giorno che non sarà di sola notte. Tutti stanno male e come dimostrano ogni sabato i nostri tifosi “Non sei solo”.

Chiusa la parentesi girone di andata ora come detto si apre una nuova manifestazione, la B Cup, che mette in palio il trofeo di lega serie B Area 8. Le 7 squadre impegnate solitamente in campionato sono divise in due giorni A (Putignano, Fidelis Andria, Crotone e Fasano) e B (Noci, Innotech Serra, Altamura). Si farà un solo girone di andata, le prime due di ogni raggruppamento si sfideranno in semifinale secca. La finale invece sarà al meglio di 3 partite. Il primo incontro per la Joker UISP’80 sarà sabato prossimo in casa contro la Fidelis Andria.

Joker UISP’80 Pallamano Putignano vs Innotech Serra Fasano: 23 – 26 (11 – 16 PT)

Putignano: Barone, Bianco 1, Capobianco, Carone 7, D’Alì 1, Dalena, Delizia 3, Frittoli 3, Gialò, Laera 1, Lops, Losavio 6, Mele 1, Mangini, Romanazzi, Tinelli; All. Nebbia;

Serra Fasano: Monopoli, Lusverti 2, Guarini 2, Giannoccaro 4, Raimondi 7, Martucci, Rosato Ga. 12, Rosato Gi, Colucci 1, Laera, Tasca, Sabatelli, Passiatore G., Passiatore L. 7, Tarì 2; All. Cassone;

Arbitri: Merone – Iele

Classifica: Noci 12; Fidelis Andria 8; Crotone 7; Fasano 5; Innotech Serra 3; PUTIGNANO, Altamura 2.

Altre partite della settimana:

Fidelis Andria – Crotone: 28- 20;

Noci – Altamura: 20 -17.