Serie B: Un Gaeta dai due volti perde con onore contro la capolista

La sfida di Sabato 24 Aprile decide praticamente chi sale in serie A2, anche se ancora non
sono note le modalità di promozione nonostante manchino appena due giornate al termine
della stagione, ed il match tra i “padroni di casa” del Gaeta e gli ospiti dell’Atellana è molto
sentita sin dal prepartita.
Primi minuti equilibrati, D’Ovidio para per 4 volte di fila ma i biancorossi non riescono ad
andare a segno proprio come gli ospiti e servono 3’50” per vedere la prima rete del match
messa a segno da Cirillo.
Il pronto pareggio arriva con Panzarini Andrea e la gara rimane sempre punto a punto con
il massimo vantaggio di appena due reti per i campani al 22′ sul 6-8, prima di un passivo di
4-0 che porta il risultato sul 12-8 e la rete di Ciccolella che chiude i primi 30′ sul 9-12 al
termine di una prima frazione ben giocata dai ragazzi di coach Viola nella fase difensiva
ma condita da troppa fretta in attacco e poca lucidità al tiro ed in fase d’impostazione
contro un più cinico Atellana.
Nella seconda frazione di gioco partono meglio gli ospiti con la rapida doppietta di Balasco
D. e le reti del best scorer Cirillo (saranno ben 12 a fine partita) che porta il risultato sul 16-
9 ma i biancorossi non ci stanno e spinti dalle parate di D’Ovidio, la difesa a dir poco
perfetta di Purificato e Maggiacomo ed un passivo di 4-1 riescono a portarsi sul -4 con la
precisa rete di Ciccolella.
Il Gaeta prova a rimanere in partita ma una direzione di gara da “un peso e due misure”
lascia spesso e volentieri la formazione di casa in inferiorità numerica ed arrivano anche
due cartellini blu a dir poco eccessivi ai danni di Panzarini Andrea e Della Valle Fabio ed è
a questo punto si evidenzia la mancanza e l’importanza di capitan Usai in questo gruppo,
che demoralizzato porta a termine onorevolmente l’incontro, con l’Atellana che approfitta
per allungare con la dovuta calma e meritatamente fino al massimo passivo di +8.
I gaetani appaiono purtroppo ormai in disarmo tra le scelte arbitrali discutibili subite negli
ultimi due incontri e dopo aver dato tutto il possibile ed il match lentamente si chiude sul
20-27 per i ragazzi di coach Di Donna con l’ultima rete messa a segno da penalty ad
opera di Della Valle Antonio.
Coach Viola nel post partita “Non potevamo pretendere di più, certo il risultato è troppo
ampio ma arrivato soltanto sul finale quando abbiamo tirato i remi in barca, sicuramente
troppo presto. L’atteggiamento è stato giusto nei primi 30′ rimanendo sempre in equilibrio
ed abbiamo retto anche nei primi 10′-15′ della ripresa, poi la loro miglior freschezza ed
intesa da gruppo che gioca assieme fa anni hanno fatto la differenza. Noi ci alleniamo su
un campo d’erba e già questo la dice lunga, adesso anche con un campo più piccolo di 30
metri per i lavori adiacenti del nuovo palazzetto e in questa settimana abbiamo aggiunto
un allenamento per prepararci nel migliore dei modi ma è stato tutto vano visti due giorni di
pioggia che ci hanno impedito di allenarci in vista di un match così decisivo. Complimenti a
loro, hanno meritato la vittoria e dimostrato di giocare una pallamano veloce con un gioco
collettivo ma devo fare assolutamente un plauso ai nostri ragazzi per aver fatto sacrifici in
tutti questi mesi, in qualsiasi condizione metereologica e senza una struttura dove
allenarsi; i giovani sono cresciuti di partita in partita, lo stanno dimostrando anche nel
campionato Under 19.
Peccato per la direzione di gara apparsa poco elastica, poiché sarebbe bastato lasciar
divertire le due squadre, far correre di più data la gran correttezza ed il clima disteso in
campo e visto il lusso dell’Atellana che avrebbe potuto perdere anche di 6 reti dopo il 28-
21 nella gara d’andata, anziché stilare un bollettino di guerra in campo e che fa pensare a
tutt’altra partita visto il gran Fair . Adesso l’obiettivo è quello di chiudere la stagione con un
successo per onorare il campionato di Serie B e poi buttarci sul Beach Handball”.
Adesso una lunga pausa prima di tornare in campo il prossimo 16 Maggio per affrontare
l’ultima gara della stagione tra le mura amiche del Sannio di Luca Luciani e compagni.
Gaeta Sporting Club 1970 – Gam Engeneriing Aversa Atellana 20-27 (primo tempo 9-12)
Gaeta: D’Ovidio,Panzarini C.,Capomaccio,Ciccolella 3,Colacicco,Cretella 1,Curcio,Della
Valle A. 1,Della Valle F.,Macera,Maggiacomo 2,Monti A.,Pantanella 2,Panzarini A.
2,Purificato 2,Uttaro 7. All: Viola Antonio. Dirigenti: Di Liegro Luigi,Levato Sarah.
Atellana: Abbonante G.1, Abbonante F.,Balasco D.,Balasco G. 2, Chianciello, Chianese
1,Cirillo 12 G.,Cirillo G. 1,Del Prete 2,Liparulo 4,Migliaccio 1,Mozzillo,Reccia,Russo,Sall
3,Sorvillo. All: Di Donna Franco. Dirigenti: Cardone Maurizio,Liparulo Domenico,Esposito
Giuseppe.
Arbitri: Carrino Marcello – Pellegrino Stefano
Commissario: Cardone Giovanni
Foto di Maria Estela Lombardini

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi