Sospesi i campionati, la Teamnetwork Albatro si allena a porte chiuse

Sospesi i campionati di A2 fino al prossimo 3 aprile. Lo ha stabilito la Federazione Italiana Giuoco Handball alla luce del nuovo DPCM emanato questa mattina dal Governo.

La prima squadra della Teamnetwork Albatro, nel rispetto delle norme previste dal decreto, continuerà ad allenarsi a porte chiuse in attesa dei nuovi impegni di campionato.

Prendiamo atto di quanto previsto dal punto g dell’art. 2 del DPCM firmato la scorsa notte e sospendiamo, comunque, gli allenamenti delle nostre squadre giovanili.”

Questa la dichiarazione del presidente della Teamnetwork Albatro, Vito Laudani, subito dopo la pubblicazione del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Riteniamo impossibile rispettare le prescrizioni previste dal dispositivo – sottolinea Laudani – In uno sport di squadra e di contatto, non crediamo possibile la distanza di un metro tra un giocatore e l’altro, giocare con un pallone non cedibile, mantenere le mani pulite, disporre di un campo, strutture e servizi che vengano sanificati ad ogni cambio orario e con un presidio medico costante.

Per tutto questo, in virtù delle indicazioni sanitarie che dicono che i positivi al virus possono essere asintomatici o possono esserle sin da due giorni precedenti alla manifestazione dei sintomi, – aggiunge il presidente della società bianconera – abbiamo deciso responsabilmente di sospendere gli allenamenti fino al prossimo 15 marzo. Come società sportiva non possiamo sostenere una responsabilità tale.”

I campionati nazionali, allo stato attuale e in modo alquanto bizzarro, – conclude Vito Laudani – in deroga alle prescrizioni, secondo quanto previsto dal DPCM del 8 marzo, continuano le attività a porte chiuse sia per le partite che per gli allenamenti. Questo fino ad ulteriori comunicazioni federali.”