Tavarnelle, vittoria di rigore ad Ancona

Una difficile trasferta sabato scorso per il Tavarnelle contro i marchigiani del Dorica di Ancona si è però trasformata in un bel successo, dopo il pareggio 29-29 dei tempi regolamentari, ai tiri di rigore. L’incontro è risultato subito ruvido e di difficile interpretazione, pur rimanendo per i primi 20′  in sostanziale equilibrio: al 24′ il tabellone indica 11-11. Negli ultimi 5 minuti Tavarnelle subisce un po’ di più le iniziative marchigiane e l’Ancona infligge un parziale di 3-0 che manda le squadre negli spogliatoi sul 14-11. Il secondo tempo vede i padroni di casa ancora dominare la gara. I ragazzi di mister Pelacchi cercano di reagire ma la difesa rimane spesso imbambolata e l’Ancona si porta per più volte a + 5 lunghezze: al 37′ (20-15), al 46′ (25-20). Negli ultimi 10′ la squadra ha un sussulto di orgoglio, recupera sicurezza e finalmente si porta sul pareggio (28-28). Addirittura a 50 secondi dalla fine Tavarnelle trova il gol del vantaggio subito recuperato dagli avversari (29-29). Sembra ormai inevitabile la roulette dei rigori, ma a tempo scaduto Tavarnelle ha l’opportunità di portare a casa l’intera posta con un tiro franco concesso dalla coppia arbitrale. La palla è ben calibrata all’incrocio dei pali ma la sfortuna ci mette lo zampino e il suono dell’impatto sul legno è udibile in tutto il palazzetto. Niente da fare: si va ai rigori. La tensione è altissima; nella prima serie di cinque tiri un errore per squadra mantiene ancora la parità  (33-33), nella seconda serie Tavarnelle non fallisce mentre l’Ancona sbaglia due volte ed è vittoria per i chiantigiani: non serve neanche tirare l’ultimo e l’incontro interminabile si chiude sul 36-37. Due punti importantissimi che distanziano Chiantibanca dall’ultima in classifica di 4 punti, il Nonantola che ha perso ai rigori col Cingoli conquistando finalmente un punto; proprio il Nonantola che sabato prossimo 26 novembre sarà ospite del Tavarnelle (ore 21,00 al Palafrancioli di Colle Val d’Elsa): uno scontro determinante ai fini della bassa classifica nell’ottica dell’obiettivo salvezza.

Gli altri incontri del girone: Nonantola-Cingoli 30-32; Bologna-Carpi 25-29. Fermi Cologne, Romagna e Città S.Angelo.

La Classifica: Carpi 21, Romagna 15, Bologna 12, Città S.Angelo 12, Cingoli 11, Cologne 9, Ancona 7, Tavarnelle 5, Nonantola 1.

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Vucci Simone 1, Pierattoni 5, Bevanati 5, Provvedi F. 9, Petrangeli 1, Bednarek 7, Borgianni 9, Provvedi L., Corti, Pelacchi, Casella, Silei.

All: Pelacchi

ANCONA: Bastari, Galeffi, Campana 4, Cardile 1, Giambartolomei, Lorenzetti 10, Lucarini 3, Magistrelli 4, Sabbatini 6, Sanchiz, Serpilli 6, Rebahmed 2, Feroce, Spegne.

All: Guidotti.

ARBITRI: Cimini-Ciotola.

 

Esordio vincente anche per la seconda divisione che partecipa al Campionato di serie B: la prima gara, subito in trasferta a Pontassieve contro La Torre  ha visto il Tavarnelle vincente per 26-23.

Vincono anche tutte le formazioni giovanili:

L’Under 14 contro l’Ambra di Poggio a Caiano 25-11, l’Under 16 batte il Grosseto 31-29 e l’Under 18 sconfigge il Fiorentina di Borgo S.Lorenzo per 38-34.

Una domenica eccezionale per la Pallamano Tavarnelle.