Teamnetwork Albatro, in Sardegna non basta una buona prestazione. Per gli uomini di Fabio Reale sconfitta contro Sassari

SASSARI – TEAMNETWORK ALBATRO  30-21 (12-11)

 

Sassari: Spanu, Giuffrida, Sampaolo, Halilkovic 2, Aldini, Pintori, Mura, Nardin 4, Bomboi, Brzic 2, Grbavac, Mijatovic 6, Delogu, Querin 3, De Oliveira 6, Bronzo 6. All. Luigi Passino

 

Teamnetwork Albatro: Mincella, Bianchi 1, Mantisi 1, Zungri 3, Vinci 6, Martelli, Burgio, Souto Cueto 2, Di Mercurio, Cuzzupè, Murga, Bandiera, Bobicic 6, D. Gligic 2, Gorela, M. Gligic. All. Fabio Reale

 

 

Arbitri: Carlo Dionisi e Stefano Maccarrone

Sassari, 5 novembre ’22 – La Teamnetwork Albatro perde a Sassari per 21 a 30, ma torna a casa con un’altra buona prestazione contro una delle grandi del massimo campionato.

I padroni di casa riescono nell’allungo finale soltanto dopo 10 minuti della ripresa. Costretti sempre ad inseguire nel primo tempo, Bronzo e compagni riescono soltanto nell’ultimo minuto di gioco ad andare in vantaggio per la prima volta. Un ventinovesimo minuto che segna anche lo stop di Souto Cueto, uscito per un problema ad una caviglia e che priva i siracusani di una pedina importante.

Blu arancio che al ventesimo erano andati anche sul +2 fallendo, qualche secondo dopo, l’opportunità di portare a tre le reti di vantaggio.

Nella ripresa avvio deciso dei sardi che trovano in Bronzo, De Oliveira e Mijatovic i rifinitori ideali per allungare. I siracusani reggono l’urto fino al tredicesimo quando gli uomini di Passino mettono in campo lo sforzo maggiore per andare a chiudere il match.