Tushe Prato e S. Lazzaro: “Ce la giocheremo”

Si disputerà sabato 30 aprile alla Palestra Campus 1 di Brunico (ore 19) la sfida di ritorno tra il Bruneck ed il San Lazzaro che, come noto, hanno chiuso al secondo posto la Poule Play Off per quanto concerne i gironi A e B di serie A2 femminile. Si parte dal risultato di 26-26 maturato nella gara d’andata. Match decisivo, dunque, per conoscere la formazione che conquisterà l’accesso alla Final Six in programma a Chieti dal 13 al 15 maggio prossimi. “In occasione della gara d’andata – afferma il tecnico del San Lazzaro, Liliana Ivacisiamo partite davvero male. Nella seconda frazione di gioco siamo riuscite a recuperare lo svantaggio ed anche ad andare sul più uno, negli ultimi trenta secondi del match abbiamo commesso alcuni errori che hanno permesso al Bruneck di pareggiare i conti. Giocheremo in trasferta e questo potrebbe essere per noi anche un piccolo vantaggio, le ragazze potrebbero infatti sentire meno il peso della gara. Sappiamo che non sarà per nulla facile – conclude Liliana Ivaciperò ce la metteremo tutta per centrare l’accesso alla Seconda Fase Eliminatoria. Mi piacerebbe tanto arrivare alla Final Six in programma a Chieti, sarebbe il giusto premio per il grande lavoro svolto in questi ultimi anni da queste atlete”. Domenica 1 maggio (ore 18:30) al Palasport di Villafranca di Verona si disputerà invece la gara di ritorno tra Olimpica Dossobuono e Tushe Prato che, come noto, hanno chiuso in testa la Regular Season per quanto concerne i gironi C e D di serie A2 femminile. Si parte dalla netta vittoria ottenuta in trasferta dalla formazione allenata da Escanciano Sanchez con il risultato di 30 a 20. La formazione cara al presidente Beghini in virtù del risultato maturato nella gara di sabato scorso, almeno sulla carta, ha maggiori chance di conquistare l’accesso alla Final Six di Chieti, servirà invece una vera e propria impresa alla compagine allenata da Cinzia Giaquinta per ribaltare il risultato e conquistare l’accesso alla Seconda Fase Eliminatoria. “Sappiamo che ci attende un’impresa ardua – afferma la giocatrice Valentina Meglila pallamano però ci ha insegnato che le gare durano sessanta minuti e che tutto può accadere. In occasione della gara d’andata abbiamo disputato un buon primo tempo chiuso in parità sul 13-13 poi abbiamo commesso qualche errore di troppo ad inizio ripresa, il Dossobuono ha piazzato un parziale di quattro a zero che ci ha letteralmente tagliato le gambe. La formazione allenata da Escanciano Sanchez ha dimostrato ancora una volta tutto il suo valore. Non sarà facile ma noi ci proveremo”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi