UN ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO STRATOSFERICO SCHIANTA ERICE

Grandissima prova di forza dell’Alì-Best Espresso Mestrino, che tra le mura amiche del PalaLissaro schianta 30-16 l’AC LifeStyle Erice in un match condotto con autorità e guadagna matematicamente l’accesso alla Final 8 di Coppa Italia.

PRIMO TEMPO: BENE L’ATTACCO, PERFETTA LA DIFESA
La partita ha in palio molto più dei semplici due punti, e i primi minuti sono di studio: a Lucarini e Pugliese rispondono Gugic e Satta, e al 7′ il punteggio è fermo sul 2-2. Dopo 3′ in cui le difese (e soprattutto i portieri) hanno la meglio sugli attacchi, Mestrino affonda i colpi in contropiede con Brunetti e Rauli, ma anche nel gioco manovrato le gialloverdi sono una costante spina nel fianco delle siciliane, costrette spesso a falli da rigore ed esclusioni che minano la solidità difensiva di Erice (8-3 al 17′). La difesa delle padrone di casa è quasi impenetrabile per la compagine trapanese, e anche quando le ospiti riescono a trovare rarissimi varchi ci pensa una Luchin in versione saracinesca a negare loro la gioia del gol, mentre Mestrino passa con Lucarini e Biondani, che agisce come terzino aggiunto per via della condizione non perfetta di Marquez (11-3 al 25′). Un minimo di rilassamento dell’attacco gialloverde porta a due reti consecutive abbastanza facili per Erice con Satta e Ravasz, ma Mestrino sfrutta la seconda esclusione di Cozzi e rimette subito le cose a posto con Biondani e Marquez, che a fil di sirena riporta le compagne a +8: si va al riposo sul 13-5.

SECONDO TEMPO: ERICE IN ROTTA, MESTRINO DILAGA
Nella ripresa Mestrino può amministrare il largo vantaggio, ma ha il merito di non credere nemmeno per un secondo che la partita sia già finita: Lucarini, Rauli e Biondani rispondono a Coppola e Cozzi, quest’ultima rientrata in campo al posto dell’infortunata Di Lisciandro (a cui auguriamo una pronta guarigione), e al 41′ il tabellone recita 17-8. Le esclusioni in rapida successione per Pugliese e Lucarini permettono alle ospiti di recuperare due reti con Coppola (poi a sua volta esclusa per 2 minuti), ma nel complesso la difesa mestrinese regge e con la parità numerica ristabilita riapre il divario con Erice: il trio Stefanelli-Lucarini-Rauli sigla un break di 4-0 che permette alle ragazze di mister Lucarini di volare a +11 (21-10 al 48′). Dopo la rete di Cozzi, Mestrino resta nuovamente in doppia inferiorità numerica per le esclusioni di Biondani e Lucarini, ma Erice non riesce ad approfittarne: le trapanesi falliscono due rigori (Shima para quello di Coppola, Satta spedisce a lato) e perdono fiducia, permettendo a Pugliese e Rauli di andare a segno (23-11 al 51′). Cozzi e Satta accorciano le distanze, poi altra doppia inferiorità numerica per Mestrino, che però non ne risente e anzi va a segno per ben tre volte con Brunetti, Rauli e Pugliese contro una difesa ospite ormai allo sbando (27-14 al 55′). Gli ultimi 5′ sono di pura accademia per le padrone di casa, che amministrano e chiudono i conti: Marquez, Lucarini e Pugliese vanno ancora a segno, poi Shima interviene sull’ultimo tentativo di Gugic e il match si conclude con un perentorio 30-16 in favore di Mestrino.

L’ANALISI DI CAROLINA RAULI
«È una vittoria importante, che volevamo a tutti i costi. Forse ci aspettavamo una partita un po’ più complicata, vista anche la condizione non ottimale di Marquez, ma abbiamo reagito bene», commenta l’ala sinistra mestrinese Carolina Rauli nel dopo gara. «Nelle due settimane di sosta non dovremo abbassare il ritmo, perché dopo andremo a Casalgrande e non sarà un campo semplice da espugnare. Sette vittorie in otto gare sono un bottino importante, ma continuiamo a guardare partita dopo partita: peccato per la sconfitta a Salerno, ma ci può stare».

IL PROSSIMO INCONTRO
La Serie A Beretta si ferma per due settimane a causa degli impegni della Nazionale U20, e l’Alì-Best Espresso Mestrino potrà preparare con calma il rientro in campo: il 4 dicembre le gialloverdi saranno di scena al PalaKeope di Casalgrande, campo assolutamente ostico e su cui sarà necessaria una prestazione di carattere per portare a casa due punti importanti sia in chiave playoff (le emiliane occupano la quarta piazza in classifica, 4 punti sotto Mestrino) sia per avere il miglior accoppiamento possibile per la Final Eight di Coppa Italia.

IL TABELLINO
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO – AC LIFESTYLE ERICE 30-16 (p.t. 13-5)
ALÌ-BEST ESPRESSO MESTRINO: Stefanelli 4, Biondani 4, Casetti, Lucarini 7, Vinci, Marcon, Sabbion, Marquez 2, Brunetti 2, Luchin (p), Campagnaro, Shima (p), Pugliese 4, Rauli 7. All. Giuseppe Lucarini.
AC LIFESTYLE ERICE: Colombo, Di Lisciandro, Coppola 4, Cozzi 5, Filindeu, Gugic 1, Brkic (p), Benincasa, Losio, Ravasz 1, Podariu, Priolo, Felet (p), Satta 5. All. Fernando Gonzalez Gutierrez.
Arbitri: Maurizio Anastasio e Mauro Zappaterreno

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi