UN CARPI IMPLACABILE TRAVOLGE IL SECCHIA RUBIERA

Primo importantissimo scontro salvezza per il Carpi contro la rivale storica Secchia Rubiera. La tensione è palpabile al Pala Valluari ma il pubblico, molto partecipativo, inizia a intonare cori che scaldano i cuori dei beniamini di casa.

Il primo pallone è nelle mani degli ospiti che con Oleari passano subito in vantaggio. La manovra ragionata del Carpi si affida alla regia di Pieracci e alle conclusioni di Marsan che subito pareggia i conti. Molta attenzione alla fase difensiva, e altrettanta prudenza al tiro per entrambe le squadre, condizionano il ritmo partita. Una sorta di drole de guerre lascia invariato il risultato per 6 lunghissimi minuti. Poi il giovane bianconero Daniele Soria porta in vantaggio il Carpi 3 a 2.

Il Rubiera, pur rimanendo ancora al meno uno, non riesce a pareggiare il conto, ed è costretto a subire l’allungo dei padroni di casa al quindicesimo con Beltrami, imbeccato bene da Eric, per il 6 a 4. A cinque dal termine della prima frazione, Eric subisce un fallo da rigore che però non basta a fermare la sua conclusione e la settima rete bianconera. Il minuto dopo è Beltrami ad essere fermato con le cattive e a guadagnarsi il tiro dai 7 metri. Si incarica della conclusione Ceccarini che porta avanti di +3 la compagine bianconera. La prima mezzora termina con un 8 a 5 che decide un numero totale di reti sottodimensionato rispetto alla media. Quanto basta però per dare la misura di una partita davvero sentita e ancora molto contratta.

Il secondo tempo si apre con un Eric che insacca da dodici metri e sulla ripartenza reggiana si oppone ferocemente costringendo Oleari all’infrazione di passi. Beltrami porta il Carpi in doppia cifra al terzo della ripresa. Parte l’allungo dei padroni di casa, il Rubiera è cacciato a meno cinque.

La reazione degli ospiti è esasperata dalle ripetute parate di Jan Jurina, insuperabile quest’oggi. Il timeout chiamato dai rossoblu non cambierà l’andamento del match. Al minuto 11′ Marsan si esibisce in un dribbling calcistico e conclude a rete per il 17 a 11. Patroncini, Santilli e Versakovs non bastano a riportare a galla i reggiani. Mister Galluccio, a causa di molti infortunati, non può nemmeno ricorrere alla panchina per introdurre forze fresche. È del pivot bianconero Beltrami l’ultimo timbro sul tabellino marcatori.

Il risultato finale di 21 a 15 regala ai tifosi bianconeri una grande soddisfazione contro una rivale storica e ai ragazzi di mister Serafini una fondamentale vittoria in chiave salvezza.

Carpi 21 – Secchia Rubiera 15

Carpi: Jurina, Pieracci(K) 2, Marsan 4, Lamberti, D’Angelo, Bonacini, Soria 1, Haj Frej, Ben Hadj Ali, S. Serafini 1, Eric 7, Beltrami (VK) 4, Sortino 1, Boni, Ceccarini 1 All. D. Serafini

Secchia Rubiera: Rivi VK, Bartoli 1, Benci (K) 2, Bortolotti, Versakovs 3, Santilli 1, Pedretti 1, Barbieri, Oleari 2, Bartoli 1, SalatiBonassi 2, Maksym, Patroncini 2, Garau. All. Galluccio

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi