Vademecum 2016-2017, nulla di nuovo sotto il sole

Invocato e fortemente atteso è stato pubblicato finalmente il Vademecum per la stagione sportiva 2016-2017. Le indiscrezioni e le tante “voci di corridoio” circolate nei giorni scorsi hanno di fatto smentito la modifica della struttura dei vari campionati che, almeno per quest’anno, resteranno pressoché identici alla scorsa stagione. Nella serie A femminile è confermato il girone unico a 12 squadre con le iscrizioni al campionato che termineranno il 30 giugno prossimo e solo in quella data si conoscerà il numero reale delle società iscritte e quindi l’avvio delle “settimane di passione” per i sodalizi che nei termini previsti hanno presentato richiesta di reintegro. La formula del campionato? Per conoscerla bisognerà attendere visto che, come da tradizione, “con successive circolari si provvederà a comunicare ogni aggiornamento al vademecum 2016-2017 (così si legge nel comunicato n. 48 del 16 giugno 2016). Le novità più importanti erano attese per la struttura della serie A maschile che invece per la stagione 2016-2017 sarà praticamente identica a quella appena conclusa. Ovvero con i tre gironi che hanno accontentato e scontentato tutti e nessuno. I cambiamenti  arriveranno dunque nella stagione 2017-2018 perché si torna al “girone unico”. Girone unico? Diciamo non ancora poiché la stagione regolare manterrà la struttura a tre gironi e successivamente nella cosiddetta Poule Play-off ci sarà il girone unico alla quale dovrebbero accedere 3 o 4 squadre (ancora da definire si legge nel comunicato), mentre per decretare la squadra campione d’Italia ci sono ad oggi almeno tre diverse ipotesi ma quale sia quella giusta “lo scopriremo solo vivendo”. Insomma dovremo attendere i campionati 2018-2019 per capire veramente se questo girone unico, da più parti fortemente voluto, arriverà. Se arriverà…