Verdeazzurro, Canu: “Mercato? Presto novità”

L’anno scorso il Verdeazzurro non riuscì a salvare la categoria, A2 maschile, cedendo negli ultimi istanti di stagione e vedendo il Massa Marittima gioire per la permanenza ai suoi danni. Quest’anno però, dopo aver fatto richiesta di ripescaggio ed essersela vista accogliere dalla FIGH, la squadra sarda potrà dire la sua nuovamente in A2, con una differenza: non sarà più di scena nel girone C ma nel girone A. E’ stato proprio il Verdeazzurro a richiedere lo spostamento in questo girone come fece un anno fa, inutilmente, per questioni chiaramente logistiche. Questa volta però la decisione, dopo la riunione tra formazioni di A2 e Federazione, ha avuto esito opposto per la soddisfazione del club e dell’allenatrice, Patrizia Canu (nella foto ndr): “Siamo felici di poter giocare nel gruppo A perché ci facilita sensibilmente gli spostamenti. Abbiamo fatto questa richiesta come un anno fa per motivi logistici, abbiamo notato la piena collaborazione da parte di tutti e di questo ne sono felice. L’anno passato limitammo molto i disagi ma quest’anno andrà ancora meglio perché si tratterà solo di coordinare tutto per tempo: a questo proposito la mancanza di play-off e play-out nel nostro raggruppamento sarà positivo perché organizzarci con largo anticipo abbatte le spese”. I sardi sfideranno otto compagini, una in più rispetto all’anno scorso, che saranno Cassano Magnago, Leno, Crenna, San Giorgio Molteno, Spezia, Città Giardino, Povegliano ed il Parma: proprio quest’ultimi hanno compiuto lo stesso percorso del Verdeazzurro trasferendosi in un nuovo raggruppamento: “La sensazione è che ci siano almeno quattro squadre più forti di noi – prosegue Patrizia Canu perché hanno roster più attrezzati e potranno contare su elementi di A1, per il resto forse posso azzardare l’ipotesi che il girone C dell’anno scorso fosse più equilibrato ma lo scopriremo. Altri, invece, hanno seguito una linea giovane puntando su tanti ragazzi: un ragionamento che non posso non condividere. Per quanto ci riguarda dovremo studiare e conoscere i nostri avversari, cosa che già sto facendo, per arrivare preparati al campionato visto che l’ultima volta questa sorta di handicap ci ha pregiudicato molte gare”. Che Verdeazzurro sarà? “Noi siamo cresciuti molto, l’esperienza dell’anno scorso ci ha formati, ci ha resi più smaliziati e ci ha fatto capire che l’A2 è un torneo molto competitivo e difficile. La nostra idea di gioco resterà la stessa, io voglio che l’avversario non abbia respiro e che ci sia sempre grande intensità. L’obbiettivo resta la salvezza tranquilla, possibilmente senza i patemi dell’ultima stagione”. Ed il mercato intanto..: “Ci siamo guardando intorno, ci sono delle trattative ben avviate e non escludo la possibilità concreta di qualche new entry nel gruppo. Un gruppo molto giovane come il nostro ha bisogno, a volte, di stabilità e soltanto atleti più esperti possono assicurarla. Quello che è certo è che gli eventuali nuovi arrivi dovranno adattarsi alla nostra idea di gioco, la funzionalità al nostro modo di interpretare il campo sarà decisiva La preparazione riprenderà dopo il 15 Agosto e spero che per allora il roster sia concluso per cominciare al meglio l’avvicinamento al campionato”.

error: Il contenuto è protetto!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi