Veressenze Messina, sfuma a Chieti il sogno promozione

Si conclude al “Pala Santa Filomena” di Chieti la stagione della Veressenze Messina, che nel concentramento finale del torneo di 2^ Divisione Nazionale di pallamano femminile ha provato a staccare uno dei due pass utili per il salto di categoria. Il bilancio delle cinque gare in programma nella cittadina abruzzese parla di due successi e tre ko per le ragazze di Tommaso D’Arrigo, che purtroppo vedono così sfumare il sogno promozione. Dopo la vittoria nel match d’esordio contro il “sette” lombardo del Raluca, per Prisa e compagne sono arrivate due sconfitte con Cingoli e Bolzano, determinanti ai fini della classifica finale. Nella quarta giornata la Veressenze Messina è tornata al successo superando la formazione della Sardegna, mentre nell’ultimo match in programma sconfitta di misura contro l’Oderzo, formazione che ha concluso a punteggio pieno la “Final Six” di Chieti e ottenuto la promozione nella massima serie in compagnia del Bolzano. Al di là del risultato maturato sul campo, il tecnico della Veressenze Messina ringrazia comunque le proprie giocatrici per il grande impegno profuso: “Sapevamo non sarebbe stato facile e, purtroppo, abbiamo sofferto più del dovuto il fatto di giocare due gare al giorno. Sul piano del ritmo partita, anche perché arrivavano da gironi più competitivi dei nostri, c’erano delle squadre più avanti e questo alla fine è stato determinante. Le ragazze – prosegue Tommaso D’Arrigo hanno comunque dato il massimo, probabilmente nelle sconfitte con Cingoli e Bolzano si poteva fare qualcosina in più, mentre con l’Oderzo abbiamo condotto per quasi tutto il match e ceduto di un punto solo nelle battute finali. Ringrazio tutte per la grande stagione, per la dedizione mostrata durante gli allenamenti e per aver seguito sempre le mie indicazioni”.

Ufficio Stampa

A.S.D. HANDBALL MESSINA

Marco Manzella