Vikings Rubiera, il secondo straniero è il portiere Maksym Voliuvach

Dopo il lettone Maris Versakovs, la Pallamano Secchia Rubiera annincia anche l’arrivo per il prossimo campionato di Serie A Beretta del giocatore Maksym Voliuvach, rappresentato in Italia dall’Agente Pierpaolo Matarazzo.

Ucraino, classe 1996, 190 cm di altezza, gioca nel ruolo di portiere e nelle ultime due stagioni è stato protagonista del massimo campionato italiano, prima a Sassari e poi a Fondi.

Ha iniziato a giocare a pallamano nella sua città natale, Zaporizhzhya, con il club ZNTU-ZAS, per poi passare professionista nel maggiore club ucraino, il Motor Zaporozhye, che da anni domina il palcoscenico in Ucraina. Dopo una breve esperienza in Azerbaigian al Tehsil Baku ha giocato in Lituania, al Kapleida Dragunas, vincendo campionato e Coppa Nazionale. Dal 2019 gioca in Serie A italiana.

“Sono molto contento di poter continuare la mia avventura italiana – commenta il neo atleta rubierese che parla perfettamente italiano – Penso che Rubiera per tradizione e voglia di ritornare tra le protagoniste della pallamano italiana sia la piazza ideale per chi ha ambizione di emergere. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”

“L’arrivo di un giocatore della caratura di Voliuvach – commenta il tecnico Luca Galluccio – ci garantisce un importante salto di qualità e sarà da stimolo per la crescita anche dei nostri portieri. Riteniamo ora di avere un trio di estremi difensori di ottimo livello per il massimo campionato. Sono molto soddisfatto di come si è mossa la società e ritengo che con gli innesti di Voliuvach e quello annunciato ieri di Versakovs ora la squadra sia assolutamente competitiva”

error: Il contenuto è protetto!